Il malato non diventi una cosa


Nell'attuale sviluppo della tecnologia applicata alla medicina, il malato rischia di essere 'cosificato', cioè di diventare un oggetto, al centro di pratiche e regole che sfuggono completamente alla propria comprensione ed esperienza.

Si è espresso in questi termini ieri mattina Benedetto XVI, nel discorso rivolto ai partecipanti al 110esimo Congresso della società italiana di chirurgia. "La malattia, d'altro canto - ha osservato il Pontefice - si manifesta all'interno di una precisa storia umana e si proietta sul futuro del paziente e del suo ambiente familiare".

"Nei contesti altamente tecnologizzati dell'odierna società - ha quindi aggiunto - il paziente rischia di essere in qualche misura 'cosificato'. Egli si ritrova infatti dominato da regole e pratiche che sono spesso completamente estranee al suo modo di essere". "In nome delle esigenze della scienza, della tecnica e dell'organizzazione dell'assistenza sanitaria - ha aggiunto Ratzinger - il suo abituale stile di vita risulta stravolto.

E' invece molto importante non estromettere dalla relazione terapeutica il contesto esistenziale del paziente, in particolare la sua famiglia". "Per questo - ha proseguito il Papa - occorre promuovere il senso di responsabilità dei familiari nei confronti del loro congiunto: è un elemento importante per evitare l'ulteriore alienazione che questi, quasi inevitabilmente, subisce se affidato ad una medicina altamente tecnologizzata, ma priva di una sufficiente vibrazione umana". 

Pagina pubblicata il 20 ottobre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo