Libera professione, applicare legge in vigore


"Siamo d'accordo con il sottosegretario Fazio sulla proposta di prestazioni in libera professione dei medici non superiori a quelle rese nel servizio pubblico. Facciamo solo presente che si tratta di una norma già contenuta nella legge 120 recentemente approvata dal Parlamento, in modo bipartisan, il 3 agosto 2007. Norma che va quindi applicata".

Parola di Massimo Cozza, segretario nazionale della Fp Cgil medici, che commenta così l'annuncio fatto ieri a Milano dal sottosegretario al Welfare, Ferruccio Fazio, al lavoro sulla riforma della libera professione dei medici del Ssn.

"La stessa legge - sottolinea Cozza in una nota - prevede inoltre la prenotazione e la riscossione degli onorari delle visite in libera professione intramoenia da parte delle stesse aziende, nonché, sempre a carico di queste ultime, l'individuazione di adeguati spazi, a vantaggio della trasparenza per i cittadini e per gli stessi medici, non più costretti a trovare privatamente luoghi e personale".

Anche in tema di esclusività, Cozza plaude alle parole di Fazio, invitandolo però a rivedere i parametri vigenti. "Chiediamo a Fazio un impegno per la rivalutazione della indennità di esclusività ferma ai valori del 2000", spiega Cozza. "Esclusività che deve consentire una libera professione intramoenia trasparente e regolamentata, escludendo che lo stesso medico possa svolgere contemporaneamente la libera professione nel privato, anche se fuori dall'orario di lavoro".

Su questi e altri temi, il numero uno della Cgil medici invoca un confronto con le Istituzioni. Il ministro Sacconi si era impegnato "ad aprire a settembre dei tavoli di discussione, fino ad oggi assenti. Non vogliamo un altro indirizzo e-mail dove mandare le nostre osservazioni, come già accaduto per il Libro Verde, ma chiediamo - conclude Cozza - che si apra un vero confronto che coinvolga tutti gli attori".


Pagina pubblicata il 28 ottobre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo