Obama batte McCain sulla sanità


Il piano del candidato alla presidenza degli Stati Uniti, Barack Obama, per riformare il sistema sanitario arriverà a coprire in 10 anni 34 milioni di americani attualmente non assicurati.

Mentre quello del suo rivale, John McCain, salverà dalla mancanza di assistenza sanitaria solamente due milioni di persone, nello stesso periodo. A incoronare i progetti del senatore democratico come migliori di quelli del repubblicano, a poche settimane dalla sfida per la conquista della Casa Bianca, è uno studio del Commonwealth Fund.

L'analisi ha valutato i programmi studiati da entrambi i candidati per cambiare un sistema sanitario che attualmente lascia 46 milioni di persone non assicurate e molte altre parzialmente coperte: in totale, circa 67 milioni di americani non godono dell'adeguata assistenza sanitaria. Secondo il report, però, il piano di Obama riuscirà a dimezzare questo numero in un decennio, anche se non ad azzerarlo.

Fra le priorità del candidato democratico per la riforma della sanità, un intervento costruito sull'attuale sistema di assicurazione fornito dai datori di lavoro: tutti, eccetto le piccole imprese, saranno infatti obbligati a offrire un'assicurazione sanitaria o a contribuire al costo della copertura.

Il programma prevede anche facilitazioni per l'ingresso delle famiglie a basso reddito nel piano di assicurazione federale per i meno abbienti Medicaid e per i bambini (State Children's Health Insurance Program). McCain punta invece a mettere le assicurazioni sulla salute nelle mani dei singoli cittadini, rimuovendo le agevolazioni per le polizze stipulate dai datori di lavoro e offrendo crediti fiscali di 2.500 dollari a persona e di 5.000 a famiglia per l'assistenza sanitaria, incoraggiando dunque all'acquisto della propria assicurazione anche oltre i confini del proprio Stato federale.

Una ricerca dell'Urban Institute-Brookings Institution Tax Policy Center prevede che il piano McCain ridurrebbe il numero dei non assicurati di 1,3 milioni in un anno al costo di 185 milioni di dollari. Circa 20 milioni di persone, però, perderebbero la loro assicurazione pagata dal datore di lavoro, mentre 21 milioni si gioverebbero della copertura per l'apertura del mercato individuale. Il piano Obama, invece, nel primo anno ridurrebbe il numero di non assicurati di 18,4 milioni al costo di 86 miliardi di dollari. In 10 anni, il piano McCain costerebbe 1,3 milioni di miliardi e quello Obama 1,6 milioni di miliardi.

Pagina pubblicata il 02 ottobre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo