SIC: troppi i reparti replicati


In Italia sono ancora troppi i 'reparti fotocopia' di chirurgia all'interno di uno stesso ospedale, tante cattedre diverse che erogano, più o meno, le stesse prestazioni chirurgiche a scapito dell'eccellenza e dei risultati. Riorganizzare e razionalizzare questi reparti in unità funzionali di alta specializzazione chirurgica potrebbe permettere di ridurre significativamente la mortalità per interventi di chirurgia maggiore, oltre che, ovviamente, di razionalizzare le risorse.

A sostenerlo è Carlo Staudacher, direttore del dipartimento di chirurgia generale e specialistica dell'istituto scientifico San Raffaele di Milano e professore straordinario di chirurgia generale all'università Vita-Salute, in occasione del congresso nazionale della Società italiana di chirurgia (Sic) in corso a Roma. Staudacher ha riportato i risultati positivi della riorganizzazione gestionale delle chirurgie della sua struttura, ora accorpate in un unico dipartimento di alta specializzazione.

"C'è un'ampia documentazione scientifica americana - insiste - che dimostra che il tasso di insuccesso di un intervento in termini di mortalità può essere fino a tre volte maggiore se l'operazione si svolge in una struttura che non é specializzata per quell'intervento".

Nel nostro Paese, ha spiegato Staudacher, l'organizzazione ospedaliera è ancora caratterizzata dalla costituzione negli ospedali di unità operative di chirurgia dove i chirurghi possono effettuare tutti gli interventi per i quali si ritengono competenti e idonei. Ne consegue uno scenario ospedaliero in cui coesistono veri e propri 'reparti fotocopia' che fanno tutti più o meno bene le stesse cose.

Il punto critico di questa organizzazione è che troppo frequentemente l'impostazione metodologica delle singole unità si diversifica in modo notevole l'una dall'altra, con le comprensibili conseguenze per il paziente: un paziente con una certa patologia potrà essere trattato in modo diverso all'interno dello stesso nosocomio a seconda che afferisca a una chirurgia piuttosto che a un'altra. Mentre "l'individuazione di aree di alta specializzazione chirurgica - assicura l'esperto - conferisce all'ospedale la possibilità di offrire ai pazienti le prestazioni migliori con i risultati migliori". 



Pagina pubblicata il 21 ottobre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo