Importazione anche di medici?


Dal 2015 si aggiungerà anche la voce 'medici' all'elenco delle importazioni del nostro paese. A lanciare l'allarme sono gli stessi camici bianchi. L'occasione è la due giorni che vede riuniti a Paestum (Sa), patologi, oncologi e chirurghi che si occupano di tumore al seno.

Un workshop patrocinato dall'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) e dalla Società italiana di anatomia patologica e citologica (Siapec), che giunge alla VI edizione e che serve agli specialisti per fare il punto e trovare le soluzioni per affinare le armi contro il primo tumore al femminile, che ogni anno in Italia colpisce circa 40.000 donne. "Entro il 2015 - rivela Sabino De Placido, professore di oncologia medica all'Università degli Studi Federico II di Napoli - l'Italia non avrà abbastanza medici per coprire il fabbisogno e dunque saremo costretti a importarli dall'estero".

La colpa, a detta degli oncologi, è "delle politiche troppo rigorose e miopi sul numero chiuso alle Facoltà di Medicina. Una strategia - spiegano - che non tiene conto delle reali necessità del Paese, ma solo delle capacità formative degli atenei, in rapporto ai fondi a disposizione". L'Italia non sarà certo il primo Paese a rimanere a secco di medici.

"La prima grande nazione a fare i conti con un numero insufficiente di camici bianchi è stata la Gran Bretagna, seguita ora anche dalla Spagna. E le conseguenze - continua De Placido - già si sono viste, e sono negative".

Gli esperti rivelano infatti che le importazioni prossime venture di camici bianchi in Italia non potranno avvenire da nazioni vicine a noi geograficamente e per formazione, ma verosimilmente "da Paesi dell'Est del mondo, per esempio India, Pakistan o Cina. Ma la loro formazione sarà diversa o tarata su altre malattie diverse da quelle più diffuse sul nostro territorio.

Dunque ci troveremo a fare i conti con problemi reali se non si corre ai ripari. Anche perché - concludono - per completare la formazione di un medico ci vogliono dieci anni.

Capiamo che la politica si interessa a questioni più vicine nel tempo, ma anche questa va affrontata". 

Pagina pubblicata il 28 novembre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti