Intramoenia bocciata da 2 su 3


Cartellino rosso per l'attività intramoenia, ovvero la libera professione dei camici bianchi del Ssn. A bocciare l'intramoenia, sulla quale il ministero del Welfare sta lavorando con l'obiettivo di fissare nuove regole, sono gli stessi cittadini, secondo il Rapporto 'Ospedali e salute' presentato ieri a Roma dall'Aiop (Associazione italiana ospedalità privata).

"I due terzi di quelli che hanno avuto esperienza ospedaliera - recita il Rapporto che ha monitorato anche il punto di vista dei cittadini sulla sanità italiana - giudica severamente tale servizio, perché appare un po' inappropriato - denunciano i cittadini - andare nello stesso luogo e dallo stesso personale degli ospedali pubblici e, magari nello stesso giorno, ottenere la prestazione a pagamento mentre al mattino c'era una prospettiva di lunga attesa".

A spingere i cittadini verso l'intramoenia, del resto, sono non a caso le liste d'attesa con le quali sono costretti a fare i conti, ma anche il bisogno di ricorrere allo specialista di fiducia piuttosto che avere a che fare con un collega.

Un terzo, comunque, approva l'intramoenia, "perché sembra un modo utile per venire incontro ai bisogni dei pazienti", mentre c'è un 24,1% degli intervistati estremamente severo, che boccia la libera professione intramuraria senza se e senza ma.

"Il servizio - si legge infatti nel Rapporto - per questi cittadini crea disagio e sfiducia nei confronti delle strutture ospedaliere pubbliche, innescando un circuito secondo il quale il cittadino è portato a pensare solo pagando si riesce a ottenere il servizio".

Pagina pubblicata il 11 dicembre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo