Nuove regole per centri medicina nucleare


Nuove e stringenti regole incombono sui centri di medicina nucleare italiani in materia di radiofarmaci. Ben 237 laboratori interessati dalla misura: dovrebbero mettersi in regola entro e non oltre l'8 agosto 2009.

A fissare i nuovi paletti è una norma, tutta italiana ma in linea con l'Europa, datata 2005. "Nel momento in cui ai radiofarmaci è stato riconosciuto lo status di farmaci a tutti gli effetti - spiega Diana Salvo, presidente dell'Associazione italiana medicina nucleare (Aimn), ieri a Roma in un workshop di due giorni sul tema all'Istituto superiore di sanità - occorre garantire la piena qualità dei prodotti. Per questo, si sono rese necessarie nuove regole". Regole che diano luogo a un vero e proprio 'restyling' dei centri di medicina nucleare dove vengono messi a punto i preparati. Ma agosto incombe è il percorso, nonostante il tavolo ministeriale partito lo scorso settembre, è tutto in salita.

"Per cambiare le cose - spiega Salvo - ci vogliono parecchi soldi, e conosciamo bene le difficoltà economiche in cui verte il Ssn". Per cambiare il volto dei centri di medicina nucleare è previsto, infatti, un range di spesa che va dai 70 mila ai 400 mila euro, stima il presidente dell'Aimn, solo per quei laboratori che si occupano di preparazioni semplici: quelle, per intenderci, destinate in gran parte ai malati oncologici.

A questi laboratori, tuttavia, si aggiungono un centinaio di centri che si occupano anche di altre attività più complesse, come ad esempio quelle relative ai cosiddetti marcatori cellulari. Per queste medicine nucleari, naturalmente, i costi lievitano ulteriormente. "Ecco perché - chiarisce la presidente dell'Aimn - stiamo mettendo a punto procedure che garantiscano la qualità dei prodotti anche in assenza di strutture perfettamente a norma. Procedure, dunque, che ci traghettino con gradualità verso l'eccellenza, a cui chiaramente puntiamo".

Pagina pubblicata il 29 gennaio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti