Un fondo contro la crisi


Creare "immediatamente" un fondo ad hoc "per affrontare la crisi della sanità pubblica, che non ha più possibilità di ulteriori rinvii. O il Governo prende atto di questa situazione o entreremo in un vicolo cieco senza possibilità di uscita" La proposta-allarme al Governo è di Stefano Biasioli, presidente nazionale del sindacato Cimo-Asmd. Si tratta di una proposta, spiega Biasioli in una nota, "che vuole contribuire a migliorare una politica in questo settore a tutto vantaggio del cittadino, dato che l'incontro di Palazzo Chigi di ieri ha messo in evidenza due elementi: un ministro dell'economia Giulio Tremonti elusivo, e l'assenza di una concreta strategia governativa".

Per il presidente del sindacato, infatti, "c'è stata una sola proposta, quella di sostenere il settore meccanico. Un po' poco - commenta - perché anche i non addetti ai lavori sanno che in tempi di crisi l'economia può essere stimolata non solo con la meccanica, ma anche con una significativa politica di costruzione e pararicostruzione".

I suggerimenti di Biasioli non finiscono qui: "Ci vorrebbe un mastodontico piano 'Ina-casa' a favore dell'edilizia pubblica a basso prezzo; ci vorrebbe una rapida ripresa delle opere pubbliche per favorire i trasporti; ci vorrebbe un serio progetto per messa a norma di scuole, distretti e ospedali. Nulla di tutto questo, ma soprattutto nessuna concretezza dopo mesi di esplosione della crisi". Quindi le proposte più strettamente di carattere sanitario.

"Abbiamo un'idea innovativa: la creazione di un fondo nazionale che consenta il pagamento sollecito dei crediti sanitari vantati dalle aziende fornitrici del Ssn. I tempi attuali di pagamento di questi fornitori oscillano tra 6 mesi e 4 anni. E' evidente - incalza il presidente della Cimo-Asmd - che pagare immediatamente questi debiti sarebbe ossigeno a un settore altamente critico, ma pur sempre un settore che garantisce il 16% del Pil".



Pagina pubblicata il 26 gennaio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo