Medicina d'urgenza in crisi


Pronto soccorso al collasso in molte regioni italiane, dove queste strutture scontano tutte le inefficienze del territorio. E' la denuncia di Anna Maria Ferrari, presidente della Società italiana medicina emergenza urgenza (Simeu), che in una lettera indirizzata ai ministri del Welfare, Maurizio Sacconi, e dell'Istruzione, Maria Stella Gelmini, e ai sottosegretari competenti, chiede un incontro urgente per "dare risposte rapide allo stato di disagio, fatica e frustrazione che sta ormai dilagando nelle strutture di emergenza".

Ma soprattutto chiede che non ci siano ulteriori rinvii per l'attivazione della Scuola di specializzazione in medicina di emergenza-urgenza, ottenuta dopo 10 anni di battaglie, per gli annunciati ridimensionamenti delle sedi universitarie. Per la Simeu, inoltre, è necessario che si "metta finalmente mano ad un settore cruciale come quello dell'emergenza, in profonda sofferenza, lasciato per troppo tempo senza risorse e senza attenzioni, trascurandone i numerosi e pressanti segnali di allarme", spiega la presidente.

"Noi medici dei pronto soccorso, dell'emergenza territoriale (118), delle medicine d'urgenza, non siamo disposti a tollerare silenziosamente ulteriori ritardi nell'attivazione della Scuola di specializzazione ", scrive Ferrari, sottolineando il particolare periodo "difficilissimo per le nostre strutture che, prese d'assalto dalla cittadinanza, si trovano a scontare tutte le inefficenze del territorio e a non avere risposte adeguate dalle strutture di ricovero dell'ospedale, con il risultato di pazienti che sostano per giorni, in barella, nelle sale dei pronto soccorso aspettando un posto letto. In alcune regioni si sta rischiando il collasso.

Anche in questi casi abbiamo segnalato la situazione di pericolo alle istituzioni locali; senza risultato! Abbiamo lanciato un allarme per l'epidemia influenzale e per le prevedibili conseguenze di sovraffollamento che avrebbe avuto sui pronto soccorso già stremati, ma anche in questo caso abbiamo ottenuto solo silenzio". 


Pagina pubblicata il 05 febbraio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo