Anaao, medici costretti a denuncia


"Invitiamo chi ha la responsabilità della guida del Paese a divulgare informazioni e interpretazioni corrette sui contenuti del Ddl che riguardano la cura degli immigrati irregolari". A sostenerlo è l'Anaao Assomed, che ribadisce la sua posizione sulla norma inserita nel Ddl sicurezza, già approvata dal Senato, che elimina il principio di non segnalazione degli immigrati clandestini da parte degli operatori del Ssn.

Una norma che per l'Anaao "obbliga il medico a denunciare gli immigrati irregolari che si rivolgono alle strutture sanitarie pubbliche". "Al Governo - sottolinea l'Anaao in una nota - vogliamo ricordare che l'articolo 21 dello stesso Ddl sicurezza considera reato l'ingresso e il soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Considerando che il medico dipendente del Ssn riveste contemporaneamente, secondo il costante orientamento della giurisprudenza, la qualifica di pubblico ufficiale o di incaricato di pubblico servizio (articoli 357 e 358 del codice penale), l'operatore sanitario deve agire secondo le regole generali effettuando la denuncia all'Autorità giudiziaria (articoli 361 e 362 del codice penale). Da questo - conclude l'Anaao - deriva per i medici un vero e proprio obbligo di denuncia di un reato di cui essi abbiano avuto notizia nell'esercizio delle loro funzioni o servizi, la cui omissione o ritardo comporta una sanzione penale".

Sulla stessa linea la CGIL con il Massimo Cozza segretario nazionale, che incalza: "E' vero che il nostro è il paese di Pulcinella, ma il ministro dell'Interno Roberto Maroni dica quali sono le norme del codice penale che, una volta approvato l'attuale pacchetto sicurezza, consentirebbero la libera scelta e non l'obbligo della denuncia nei confronti degli immigrati irregolari da parte del medico pubblico".

"Anche questa mattina (ieri ndr) - sottolinea in una nota Cozza - il ministro ha continuato a sostenere la tesi della libera scelta, nonostante la presa di posizione sindacale sulla obbligatorietà, riconosciuta anche dal presidente della Camera e da numerosi parlamentari. Noi - aggiunge - unitariamente alle altre organizzazioni sindacali della dirigenza medica abbiamo studiato e letto gli articoli 331 del codice di procedura penale (denuncia da parte di pubblici ufficiali e incaricati di un pubblico servizio) e 361 del codice penale (omessa denuncia di reato da parte del pubblico ufficiale), insieme all'introduzione con il pacchetto sicurezza del reato di clandestinità. Il risultato è inequivocabile: l'obbligatorietà della denuncia. Quali articoli - conclude Cozza - ha invece letto il ministro, per affermare 'chi vuole denunciare lo fa, chi non vuole non lo fa'?".

Pagina pubblicata il 19 marzo 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti