Specializzandi in piazza per bando di ammissione


"Subito il bando di concorso per le scuole di specializzazione in medicina". Lo hanno chiesto, con slogan e striscioni, una nutrita rappresentanza di specializzandi e camici bianchi aspiranti alla specializzazione, riuniti ieri a Roma, in piazza Montecitorio per protestare contro i ritardi per il bando 2008-2009.

"Abbiamo organizzato questa manifestazione - spiega all'ADNKRONOS SALUTE Gianluigi Luridiana, presidente di Federspecializzandi, associazione che ha organizzato la protesta - a sostegno dei colleghi più giovani, i neolaureati che, a causa dei ritardi nella pubblicazione del bando, sono costretti a un'attesa ormai inaccettabile prima di poter accedere alla specializzazione. Sono penalizzati tutti - aggiunge Luridiana - ma soprattutto i più meritevoli che si sono laureati in corso e che, da un anno, aspettano e non possono lavorare.

Così la meritocrazia va a farsi benedire". Il problema, ricorda il presidente di Federspecializzandi, sta nel fatto che le tre istituzioni coinvolte - i ministeri dell'Istruzione e del Welfare e le Regioni - "non riescono a trovare un accordo". E così non è stato ancora stabilito il 'fabbisogno', ovvero il numero di specializzati necessari alla sanità, passo fondamentale per indire il bando. "A oggi, quindi - continua Luridiana - contro ogni più pessimistica previsione, siamo ancora senza un bando. E se il 19 marzo la Conferenza Stato-Regioni non prenderà una decisione, i tempi si allungheranno ancora".

Una delegazione dei manifestanti è stata ricevuta dalla segreteria del sottosegretario Ferruccio Fazio e altri rappresentanti incontreranno il coordinatore degli assessori regionale alla Sanità, Enrico Rossi. "Regioni e ministero del Welfare - conclude il presidente di Federspecializzandi - sono le istituzioni che più hanno fatto resistenza. Noi ci aspettiamo oggi delle risposte e andremo avanti con le nostre iniziative per ottenere al più presto la pubblicazione del bando".

Pagina pubblicata il 10 marzo 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti