MMG hi-tech per alleggerire i pronto soccorso


Dall'ecografia all'elettrocardiografia, fino agli analizzatori chimici. Dotare i medici di famiglia di "un minimo di tecnologia diagnostica" è la via pensata dal viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, per "limitare il ricorso indiscriminato alle prestazioni ospedaliere di pronto soccorso". Su questa ipotesi, spiega Fazio in un messaggio inviato ieri in occasione di un incontro organizzato a Milano dal gruppo Esaote (azienda che opera nel settore dell'imaging medicale) per ricordare i 15 anni dalla sua privatizzazione, "stiamo aprendo un confronto con la medicina del territorio e con gli stessi produttori di tecnologie in grado di rispondere a queste nuove esigenze".

Nell'arco degli ultimi decenni, riflette, "abbiamo assistito a una straordinaria evoluzione delle tecnologie di imaging diagnostico". Ma "l'impiego determinante delle nuove apparecchiature si è avuto soprattutto nelle strutture ospedaliere. E' stata proprio la disponibilità di innovativi strumenti diagnostici e terapeutici che ha polarizzato sugli ospedali la medicina moderna. Oggi avvertiamo la necessità di ritrovare un equilibrio più coerente con i medici di base". Solo così, prosegue, "si possono offrire ai cittadini prestazioni più efficaci e nel contempo si dovrebbe alleggerire la pressione - oggi del tutto eccessiva - sull'ospedale e sui pronto soccorso", alle prese con "codici che potrebbero e dovrebbero trovare un più coerente indirizzo negli interventi ambulatoriali extraospedalieri".

In campo sanitario "l'utilizzo integrato delle tecnologie biomediche e delle tecnologie informatiche può contribuire in modo determinante nel processo di razionalizzazione e miglioramento della qualità del Ssn", conclude Fazio, invitando "chi produce tecnologia e chi vive a contatto con le esigenze sanitarie dei cittadini a collaborare".



Pagina pubblicata il 06 luglio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo