Smi, prioritario chiudere capitolo economico


Per il rinnovo della convenzione di medicina generale "si chiuda la parte economica, altrimenti le trattative non proseguiranno". Lo ribadisce Salvo Calì, segretario generale del Sindacato medici italiani (Smi), dopo la riunione, nei giorni scorsi, della segreteria nazionale dell'associazione di categoria durante la quale sono state espresse perplessità sull'Atto di indirizzo per la convenzionata approvato dal Governo. Sulla richiesta di chiudere subito la parte economica, spiega Calì, "c'è identità di vedute con lo Snami", con il quale è stata messa a punto una nota congiunta presentata alla Sisac.   "E non solo", assicura Calì. "La nostra proposta è netta: riconoscere tutto il 3,2% a livello nazionale e attribuire alla medicina convenzionata lo 0,8% già concesso dalle Regioni alla dirigenza medica. Solo così ci saranno le condizioni per continuare le trattative". Sull'Atto d'indirizzo, "rispetto alla prima formulazione - continua Calì - c'è stato un serio sforzo della Sisac a recepire le nostre critiche. Nelle settimane scorse abbiamo analizzato il documento e denunciato che rischiava di essere solo un libro dei sogni e che non avremmo voluto che si convertisse in un incubo per i medici. Le Regioni, ancora una volta, sotto il profilo economico non hanno dato risposte adeguate alla categoria.  Ma l'aspetto che preoccupa è anche un altro: l'Atto di indirizzo ruota troppo attorno alle Uccp (Unità complesse di cure primarie), cioè un modello organizzativo ancora sperimentale, minoritario o addirittura inesistente in molte regioni. Anche alla luce dell'impegno della Sisac, ci sono però ancora margini per aprire un confronto".



Pagina pubblicata il 01 febbraio 2010

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo