Lo Smi non firma rinnovo Convenzione ambulatoriale


Non c'è la firma del Sindacato dei medici italiani (Smi) sulla preintesa per il rinnovo della Convenzione della specialistica ambulatoriale, per il biennio economico 2008-2009, chiusa ieri alla Sisac. La delegazione di Federazione Medici, di cui fa parte lo Smi, ha infatti deciso di non siglare, al tavolo delle trattative con la parte pubblica, il documento.  Anche se si riserva, si legge in una nota, «un'ulteriore valutazione solo una volta ricevuta la bozza definitiva di preintesa».  «Il nostro giudizio - spiega Cosimo Trovato, responsabile nazionale specialistica ambulatoriale dello Smi - è negativo. Non concordiamo, quindi, con le valutazioni espresse dalle altre organizzazioni sindacali». Il problema, secondo Trovato, è che «rimane invariata la ripartizione degli incrementi e la destinazione dell'1,2% alle trattative decentrate ed è bene ricordare che in questi ultimi anni queste contrattazioni regionali sono state dei veri e propri 'buchi neri': basti pensare che alcune realtà hanno firmato gli ultimi accordi integrativi solo qualche mese fa, cioè in ritardo di due anni, con in vigore già una nuova convenzione. Non ha senso. Ma, cosa più grave, si continuano a prevedere sanzioni non per le Regioni ritardatarie e inadempienti, bensì per i professionisti che sono le vittime di questo malcostume», precisa.
«Sempre rimanendo sul piano economico - continuato il dirigente dello Smi - non è chiaro se verrà concesso lo 0,8% di risorse regionali, già accordato alla dirigenza medica. Nessun cenno, infine, alla richiesta di un completo riallineamento tra tutte le professionalità che afferiscono a questa area. Non è più pensabile avere 'figli e figliastri' dentro lo stesso accordo collettivo nazionale». Infine, conclude Trovato, «rimane invariato il nodo della medicina penitenziaria. La nostra richiesta è che si stabilizzi questa realtà: è importante garantire a questi colleghi il transito nella nostra area e in quella di medicina generale. Ci riserviamo un'ulteriore valutazione una volta ricevuto il testo definitivo della preintesa dalla Sisac».

Pagina pubblicata il 03 marzo 2010

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo