Sbagliata la cura, il rettore de La Sapienza Frati indagato per lesioni colpose


Luigi Frati,  Rettore dell'Università La Sapienza e direttore del reparto di oncologia del policlinico Umberto I di Roma, è indagato per lesioni colpose.

Luigi Frati

A darne notizia è l'Ansa che spiega il motivo per cui Frati rischia di finire sotto processo. La vicenda si riferisce ad una paziente di 54 anni, Serenella Bendia, colpita da carcinoma all'intestino.

La donna, ricoverata in ospedale, ha rischiato di morire per ben due volte per la prescrizione di un farmaco (oxaliplatino) errato.

Inoltre la paziente sarebbe stata sottoposta erroneamente alla radioterapia invece di un ciclo di chemioterapia.

Il Messaggero riporta altri dettagli, per cui il pm Paolo Ielo, a conclusione dell'inchiesta, ha notificato all'interessato l'avviso di garanzia.

Il quotidiano romano accenna inoltre ad "Errori clamorosi camuffati anche dal ritocco della cartella clinica della paziente". Quest'ultima, dopo aver rischiato di perdere la vita, ha sporto denuncia alla procura.

L'accusa si riferisce al fatto che Frati e'  il responsabile del reparto in cui la donna era ricoverata.

L'uomo è stato più volte al centro dell'attenzione dei media per le accuse di "nepotismo", rivoltegli da più parti, per la presenza di tre familiari nel corpo docente dell'Università La Sapienza.

In occasione della sua nomina a rettore il Corriere della Sera riportò le polemiche per "I parenti tre membri della sua famiglia, moglie e due figli, sono titolari di cattedra nella sua facoltà". Sempre il quotidiano si è poi interessato al rettore Frati con un servizio dal titolo, "Cuore di papà".

Nel 2007 il settimanale L'Espresso si è occupato di lui con un inchiesta dal titolo "Il barone Frati".

Anche la trasmissione della Gabanelli, Report, gli ha dedicato un servizio nel marzo scorso dal titolo " Professor Frati, un rettore tutto fare".

La polemica che ha suscitato maggiori ilarità fu quando, in veste di rettore, difese una delle domande contenute nel test per le prove di ammissione alla facoltà di medicina. Riguardava i gusti della "grattachecca della Sora Maria".

10 dicembre 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo