Il Ministro Livia Turco e i fondi alle Regioni


"O tutte le Regioni diventano capaci di spendere in tempo utile le risorse messe loro a disposizione, o non ha senso fare una battaglia per consentire loro maggiori finanziamenti".
Così il ministro della Salute Livia Turco intervenuta ieri mattina al convegno 'Ricerca e innovazione in sanità ' organizzato dai Democratici di Sinistra a Roma.

"Bisogna coniugare efficienza, equità  e universalità  del Servizio sanitario nazionale. E' necessario dotarsi - dice il ministro - di un'idea guida che sia quella di dare al Ssn la missione della qualità  e della sicurezza delle cure". Per raggiungere questo obiettivo, secondo il ministro della Salute, è necessario coordinare l'azione del Governo che "è molto complessa e va ridefinita in base al titolo V della Costituzione". Non solo, secondo Livia Turco "ogni singolo atto deve essere collocato entro un progetto che è appunto quello della qualità  e della sicurezza delle cure che si attua attraverso scelte di valore, politiche e tecniche". Il ministro della Salute elenca i passi decisivi per raggiungere questo obiettivo, primo fra tutti "l'autonomia e la responsabilità  di chi opera nel Ssn. Dobbiamo ricostruire - incalza - la catena delle responsabilità  altrimenti, come pensate che si possa risolvere una situazione come quella del Policlinico Umberto I di Roma. Non bastano più risorse".

Altro nodo fondamentale è quello della "promozione del merito. Dobbiamo fare - continua Turco - una battaglia e decidere di far prevalere la buona politica e la capacità  di riprogrammazione che alcune Regioni hanno già  esercitato". Un'altra delle scelte obbligatorie, per il ministro, è quella della unitarietà  del sistema sanitario nazionale "non solo dei Lea". A questo proposito Livia Turco polemizza a distanza con il Governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. "Non può farci credere che il Ssn funzioni trainato solo dal 50 per cento delle regioni virtuose".

Pagina pubblicata il 05 aprile 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo