Snami, "accuse gravi e ingiustificate" di Ichino ai medici di famiglia


La polemica sui certificati
Autocertificazioni al lavoro per i primi tre giorni di malattia. E' la 'ricetta' del Sindacato nazionale autonomo medici italiani (Snami) contro l'assenteismo 'coperto' dal certificato medico. A proporla il presidente dell'associazione di categoria, Piergiuseppe Conti, che non nasconde la sua irritazione per le "accuse gravi e ingiustificate" ai medici di famiglia, contenute in un articolo di Pietro Ichino sul 'Corriere della Sera' di ieri, in cui si punta il dito contro i camici bianchi dal certificato facile. "Conosciamo la fama e le idee innovative del giuslavorista Pietro Ichino. Non ammettiamo però - dice il leader Snami - che il solito gioco al massacro preveda un solo capro espiatorio, ovvero il medico". Per Conti la soluzione "è già  sui tavoli del Governo attuale e dei precedenti". Una proposta che lo Snami ha avanzato da tempo "per stabilire regole certe per le certificazioni di malattia. Si tratta di responsabilizzare il lavoratore e far sì che autocertifichi di malattia fino a tre giorni. Questo avviene in tutti i Paesi europei, dove si va dal medico dal quarto giorno di indisposizione in poi".

"Le accuse infondate di malafede e irresponsabilità  - dice il presidente Snami riferendosi all'articolo apparso ieri sul Corriere della Sera - devono poi essere provate con i fatti, perché gettano discredito sui medici già  incolpati spesso fuori luogo di sempre maggiori misfatti e con scarsissima possibilità  di appello mediatico. E non solo: il professor Ichino - prosegue Conti - attacca a tutto campo anche gli Ordini dei medici. Ma ne ha anche per i magistrati". E per chiarire la posizione dello Snami Conti, infine, rivolge a Pietro Ichino l'invito ad un confronto, perché non è più accettabile che "si continui a gettare fango sulla categoria".

Link attinenti
I nullafacenti di Pietro Ichino
Riformare la burocrazia: mobilità  anche per gli statali I
Riformare la burocrazia: mobilità  anche per gli statali II


Pagina pubblicata il 11 aprile 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo