Fanno l'amore a scuola: a lei 3 giorni di sospensione, lui 1

E' recente la notizia che a una coppia sorpresa a far l'amore nei bagni maschili della scuola è stata comminata una diversa punizione. Tre giorni di sospensione alla ragazza, e un giorno solo al ragazzo.

"Caro, dove si andrà, diremo così, a fare l'amore. Dico proprio quella cosa che sai, e che a te piace, credo, quanto a me ", Cantava Milly, in una canzone di mezzo secolo fa, preceduta da Laura Betti e seguita da Enzo Jannacci.

Stupiva allora questa donna fatale che con voce roca alludeva, neanche troppo velatamente, al desiderio sessuale delle donne.

Le donne sono sempre state divise in due categorie, quelle sessualmente attive della pornografia, descritte come ininterrottamente in cerca di sesso, e quelle inibite e pudiche della vita reale, che, fidanzate, madri o mogli, rifuggivano dal sesso costringendo gli uomini ad andare con le prime.

Ce lo ricordiamo il detto l'uomo è cacciatore, con cui si giustificava tutto, comprese le molestie sessuali?

Il mondo della canzone degli anni 60 e 70 abbondava di esempi, chi non ricorda Gianni Bella e "il tuo profumo come un dolce veleno", ovviamente il profumo era della cattiva, mentre lui poi tornava da quella buona, "più ci penso e più mi viene voglia di lei".

E Gianni Togni? "E' una farfalla che muore sbattendo le ali l'amore che a letto si fa" oppure "Fammi abbracciare una donna che stira cantando".

Per non parlare dei Pooh, "Mi dispiace devo andare, il mio amore si potrebbe svegliare", e ancora i Formula Tre "non piangere salame dai capelli verderame, era un gioco e non un fuoco".

Le femministe poi hanno gridato "non più puttane, non più madonne, finalmente solo donne", e le musulmane francesi "ni pute, nu soumises".

Sono dunque passati cinquant'anni da Milly e tanta, tantissima acqua sotto i ponti, compresa la farfalla di Belen, che scatena il dibattito sulle sue mutande.

Non è passata però l'abitudine di considerare le donne come colpevoli di desiderio sessuale in maniera maggiore rispetto agli uomini.

La ragazza si è introdotta nel bagno dei maschi, si è spogliata e ha fatto l'amore con un compagno di scuola. Tre giorni di sospensione.

Il ragazzo è riuscito a portare la ragazza nel bagno, si è spogliato, ha fatto l'amore con lei. Un giorno di sospensione.

Qualcuno ce la spieghi, ma ce la spieghi bene bene bene, perchè noi francamente non riusciamo a capirla.

Lisa Canitano

19 febbraio 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)