Snami, stretta su certificati malattia? Parliamone


Nessuna preclusione a una stretta sulle certificazioni di malattia, purché si trovino soluzioni condivise e non si tenti di scaricare sui medici responsabilità che non possono avere. Potrebbe valere l'autocertificazione per i primi tre giorni di malattia.

E' la risposta del Sindacato nazionale autonomo medici italiani (Snami) alla proposta del ministro della Pubblica amministrazione e Innovazione Renato Brunetta, che prevede anche il carcere per camici bianchi e pazienti in caso di certificazione di malattia non veritiere.

"Il ministro - spiega Mauro Martini, presidente dello Snami, da Marina di Ugento (Lecce) dove prende ieri ha preso il via il 28esimo Congresso nazionale del sindacato - probabilmente non sa che il lavoro del medico di famiglia è basato su un rapporto di reciproca fiducia con il paziente.

E che se un assistito si presenta in ambulatorio 2-3 giorni dopo la malattia, magari senza più un sintomo, non c'è modo per il medico di verificare la veridicità della dichiarazione che, tra l'altro, non può essere messa in discussione. In questo senso la certificazione è un atto dovuto", sottolinea.

"La soluzione al problema delle verifiche dei certificati - continua Martini - esiste e la proponiamo da 30 anni. E' l'autocertificazione del cittadino per i primi tre giorni di malattia, come avviene in molti altri Paesi. Il maggior contenzioso, infatti, è sulle assenze per malattia di breve durata. Ma per questo bisogna responsabilizzare il cittadino, non certo chiedere al medico di assumersi l'onere di una verifica che non sempre è in condizioni di fare". I

l leader sindacale, infine, si dice disponibile a soluzioni condivise. "Si apra un tavolo di confronto con il ministro Brunetta: sono certo che si potranno trovare soluzioni comuni per combattere il fenomeno delle false certificazione".


Pagina pubblicata il 20 maggio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo