Il Puerperio


A casa con il bambino

PuerperioI testi scientifici definiscono puerperio quel periodo temporale, che può oscillare dalle sei alle otto settimane, che serve all'organismo della donna per ristabilire le condizioni fisiche in cui si trovava prima di rimanere incinta. Qui tratteremo di piccoli disturbi, di aspetti psicologici, di come scegliere e quando ricorrere al pediatra e di tutti quei consigli di puericultura utili alla mamma. Ma parliamo anche del dopo..

E dopo? Solo da poco si comincia a focalizzare meglio il dopo, nel parto. Una volta era cosa di donne. Insieme a cose che non andavano fatte assolutamente (tenere la puerpera a letto quaranta giorni, che aumenta il rischio di trombosi) c'erano però regole che aiutavano la mamma.

Proprio perchè veniva tenuta a letto non poteva occuparsi di nulla e quindi le donne della famosa famiglia allargata, dai dieci agli ottant'anni, si insediavano in casa, cucinavano, pulivano, guardavano gli altri bambini, portavano il neonato dalla mamma per la poppata e poi spesso se lo riportavano via per il sonno.

La grande paura, in un mondo difficilissimo per i neonati, era che la madre perdesse il latte.

Adesso? adesso le madri il più delle volte stanno da sole. Badano alla casa, agli altri bambini se ce l'hanno, allattano, corrono, e le incontriamo per strada, o negli ambulatori, sfinite, con gli occhi cerchiati dalla mancanza di sonno e dalla stanchezza.

Questo il più delle volte comporta la fine dell'allattamento materno e il passaggio all'allattamento artificiale, come se in questo mondo nostro la cosa più sacrificabile sia proprio la relazione madre bambino, nonostante il gran parlare che ci si fa sopra. Ma la donna il più delle volte è responsabile della sussistenza familiare, della pulizia dei componenti della famiglia, della loro sopravvivenza fisica anche se sono adulti, e così il neonato viene sacrificato e il suo bisogno di relazione con la mamma trascurato.

Pubblicità


Nessuno si offre di lavare il bagno per una puerpera, tutti le vogliono ninnare il bambino. Il problema centrale è spesso come abituarlo a non disturbare, perchè mamma ha tanto da fare.

Come fare a ricordare che il puerperio, momento di grande stanchezza per la mamma, va dedicato a lei e al bambino? Che i pavimenti li deve lavare qualcun altro, qualcun altro può stendere i panni, e anche ritirarli e stirarli mentre lei va ai giardinetti con il neonato o dorme pacificamente con lui/lei, dopo una poppata particolarmente lunga e faticosa, in un'ora improbabile?

Mamme fatevi valere!

Lisa Canitano

Gravidanza

Sei incinta? Ecco cosa fare. Quali esami in gravidanza e quando, la diagnosi prenatale, le malattie in gravidanza, il parto naturale, l'epidurale e il cesareo. La guida di Vita di Donna, dagli stili di vita all'alimentazione in gravidanza.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com