La depressione post-partum: sintomi, cause e cura

Depressione post-partum, difficoltà a riconoscerla, il baby blues, i disturbi dell'umore, la psicosi post-partum.

Pubblicità


La depressione post-partum: un evento difficile da accettare.

Depressione post-partum

La gravidanza e il parto sono eventi meravigliosi quando tutto funziona, ma in ogni caso delicati e complessi. Essa comporta un grande cambiamento di tutta la propria realtà personale, il corpo che cambia, la solitudine, le preoccupazioni rispetto alla propria realtà lavorativa, al proprio ruolo sociale.

Tutti questi cambiamenti richiedono un gran dispendio emotivo per tutti protagonisti, che può portare a momenti di difficoltà psicologica, di vario grado e intensità, soprattutto per la neo-mamma, ma anche i papà non ne sono immuni. La depressione si presenta qui come una sorta di svuotamento psicologico, come quando si è superato un compito molto difficile e faticoso, che ha è esposto a emozioni inaspettate, a sequenze di eventi imprevisti.

Ecco una circostanza molto frequente e comune nei primi giorni dopo il parto, una condizione spesso fuggevole ma che altre volte può proseguire in forma più o meno strisciante, manifestandosi in modo aperto molti mesi dopo, quando la neo-mamma non ce la fa più, non riesce più a nasconderla, e magari la mostra in modo molto plateale, quando degli equilibri familiari si sono già complicati, appesantiti. La fatica di rimettere le cose a posto potrebbe non essere facile.

Ricordiamo: questi eventi non sono straordinari o imprevedibili, e non vanno banalizzati o sottovalutati, ma dargli il posto che meritano. Dobbiamo dunque affrontarli.

La cosa migliore e rivolgersi ad un centro o ad uno specialista:

  • Per capire insieme il problema
  • Per permettere all'interessata di parlare liberamente.

Occorre un III competente, una figura al difuori dalla famiglia, che non giudichi, che faccia capire alla neo-mamma che si può affidare, che può impararea non avere paura,che può concedersi di chiedere.

Vedremo nei capitoli successivi che la paura di essere giudicate come mamma non brave, non competenti, non amorose, è il problema maggiore.

Bisogna poter confidare le proprie paure a qualcuno senza il timore del giudizio.

Ricordiamoci e ricordiamo ai familiari che quando si è depressi tutto appare insormontabile e che questa paura domina tutto, paralizza il pensiero e l'azione. La più piccola osservazione, la più piccola sollecitazione a reagire quando non si sente di averne le risorse, può essere fonte di blocco e disperazione.

Nelle società antiche ci sono sempre stata delle donne sagge a cui rivolgersi, attualmente ci sono gli psicoterapeuti, gli psichiatri, gli psicologi, le ostetriche. Questi dovrebbero lavorare in rete con pediatri e ginecologi. Ma non sempre accade. Dovete trovare qualcuno che vi aiuti a costruire la vostra piccola rete.

Bisogna che gli operatori dialoghino con voi e anche tra loro, bisogna che qualcuno vi aiuti a dissolvere le tensioni nella coppia, bisogna dialogare sul bambino in modo sereno, bisogna capire il punto di vista dell'altro. Bisogna prendere il contatto col nido.. bisogna tenere a bada la grande solerzia affettuosa ma a volte un po' invadente dei nonni.

Centro Depressione Post-Partum ASL ROMA 3 Via Colautti 30 Referente: Dott.ssa Elisabetta Spinelli, Tel: 333 3517503, Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicità


5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com