Strategia nazionale contro il cancro


Un piano nazionale "che possa massimizzare gli sforzi di tutti i soggetti coinvolti nella lotta a questa malattia, dalle istituzioni al volontariato". E' l'impegno annunciato dal ministro del Welfare Maurizio Sacconi, nel suo intervento alla cerimonia al Quirinale per la Giornata della ricerca sul cancro, promossa dall'Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) e dalla sua Fondazione. Sacconi ha ricordato che, nonostante gli straordinari progressi e successi ottenuti, i tumori sono destinati a diventare la prima causa di morte.

Questo richiederà un aumento degli sforzi e degli investimenti. "La lotta al cancro - ha affermato Sacconi, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano - è una delle priorità del Servizio sanitario nazionale, per l'elevata incidenza della malattia che con 170.000 decessi rappresenta la seconda causa di morte e per il suo pesante impatto sociale ed economico". Due, ha elencato il ministro, gli obiettivi strategici prioritari: "Ridurre la mortalità per cancro e garantire equità nell'accesso all'assistenza. Sentiamo pertanto il peso e la responsabilità di agire al meglio per garantire i livelli essenziali di assistenza e i servizi in tutte le aree geografiche del Paese", ha sottolineato. "Ogni cittadino deve avere, a prescindere dal luogo di residenza - prosegue - le migliori opportunità di diagnosi e cura che oggi offre la scienza e livelli assistenziali che garantiscano, oltre alle cure, idonei processi riabilitativi e di reinserimento sociale e lavorativo".

E "massima priorità" va data, ai malati di cancro, "per l'accesso alla diagnosi e alle terapie". I successi ottenuti sul fronte della ricerca, che si sono tradotti in farmaci intelligenti e sofisticati strumenti di diagnosi, rappresentano "svolte epocali che richiedono investimenti in risorse umane e tecnologiche altamente specialistiche".

Il ministro ha ricordato che "il Governo ha recentemente siglato con le Regioni un Patto per la salute, che assegna per i prossimi tre anni risorse aggiuntive per 8 miliardi di euro, che vanno considerati, nelle pur difficili condizioni della finanza pubblica, come un importante investimento sulla salute, sulla ricerca, sulle tecnologie con significative ricadute sul sistema produttivo correlato e sull'ammodernamento strutturale del nostro Paese" - ha concluso - con l'impegno per la messa a punto di un Piano globale nazionale contro il cancro.  


Pagina pubblicata il 08 novembre 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti