Il Patto è una vittoria per SSN e cittadini


Una grande soddisfazione per il risultato raggiunto, frutto dell'impegno costante delle Regioni che hanno da subito scelto la via della responsabilizzazione e della sostenibilità per il governo della spesa sanitaria.

Così il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, commenta l'intesa raggiunta nella Conferenza Stato-Regioni sul Patto per la Salute 2010-2012, nonché il recepimento di tutte le questioni di natura finanziaria contenute nell'intesa e inserite nell'emendamento alla Finanziaria 2010 presentato dal Governo. 

"Sono stati riaffermati e condivisi - assicura il leader dei governatori - i principi che hanno ispirato l'azione della Conferenza delle Regioni per difendere il diritto alla salute e per garantire qualità ed equità delle prestazioni sanitarie. E' una vittoria delle Regioni per il Servizio sanitario nazionale e per i cittadini". 

Sul fronte dei finanziamenti per il Ssn, "sono stati confermati - spiega Errani - i livelli finanziari condivisi con la sigla dei principi per il Patto per la Salute del 23 ottobre scorso: 106.164 milioni di euro per il 2010, 108.603 per il 2011 e 111.544 milioni di euro per il 2012. Ha prevalso quindi la linea della ragionevolezza e della sostenibilità finanziaria. Non poteva essere diversamente rispetto all'esigenza di garantire i livelli essenziali di assistenza in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale.

Se si considerano le proposte finanziarie inizialmente previste per gli anni 2010 e 2011, con incrementi vicini allo zero - afferma richiamando le proposte iniziali dell'Esecutivo - si comprende l'importanza dei passi in avanti compiuti".    

"Adesso - ricorda Errani - ci attende un altro appuntamento importante, quello relativo al riparto del Fondo 2010, ma sono certo che anche in questo caso saprà prevalere il senso di responsabilità, unitarietà e solidarietà che ha fino ad oggi contraddistinto l'azione delle Regioni". 

"Per quanto riguarda infine le relazioni con il Governo - conclude il leader dei governatori - seguiremo con attenzione il dibattito in Parlamento relativo alla Finanziaria, e attendiamo che arrivi quanto prima in Conferenza Stato-Regioni il Dpcm sui nuovi livelli essenziali di assistenza (Lea), così come attendiamo - come ribadito dal Governo in più occasioni, da ultimo ieri dal ministro Fitto in sede di Stato-Regioni - lo sblocco da parte del Cipe dei Piani attuativi regionali (Par) legati alla quota regionale del Fondo per le aree sottoutilizzate (Fas)".

Pagina pubblicata il 06 dicembre 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti