Pidocchi: con uova resistenti trattamento prolungato


Il periodo scolastico è quello che coincide di più con l'insorgere della Pediculus humanus capitis, ossia i pidocchi. Non sempre si riesce a disinfestare con rapidità il cuoio capelluto del malcapitato, a volte i trattamenti richiedono fino a due settimane di tempo.

Uova di pidocchi

Il Pediculus Humanus, detto anche pidocchio, infesta in primo luogo il cuoio capelluto, ha un ciclo riproduttivo che parte dalle lendini (uovo) fino a formare il pidocchio.

Le uova vengono deposte principalmente dietro orecchie e nuca, e grazie ad una specifica sostanza adesiva si attaccano al capello. Il ciclo si conclude con lo schiudersi delle uova che normalmente avviene dopo una settimana.

Tuttavia, secondo una ricerca pubblicata su Medical and Veterinary Entomology, dal britannico Ian Burgess dell'Insect Research & Development Ltd, in condizioni ottimali le uova dei pidocchi possono rimanere latenti anche per due settimane. Circostanza che renderebbe inutile il trattamento eseguito.

Motivo per cui il trattamento tipico di disinfestazione deve essere protratto di una settimana con la ripetizione dopo 14 giorni. Questo dovrebbe mettere al riparo dalla possibilità che le lendini dormienti possano schiudersi, cosa che imporrebbe la decisione di ricominciare da capo.

Per giungere a queste conclusioni Burgess ha analizzato i risultati relativi a 20 diversi studi che hanno indagato sui trattamenti antiparassitari più utilizzati.

Lo studio ha così rilevato casi in cui le uova si schiudevano anche a distanza di 14 giorni dal primo trattamento, nonostante la seconda applicazione fosse stata eseguita 7 giorni prima.

I dati hanno inoltre dimostrato che la temperatura del cuoio capelluto è l'elemento principale che definisce il tempo necessario allo schiudersi delle lendini.

Altri fattori che giocano un ruolo importante sono i capelli fini e la zona in cui si depositano le uova.

La prevenzione della pediculosi si fa esaminando quotidianamente il cuoio capelluto e, nel caso vengano individuate delle lendini questa vanno eliminate immediatamente.

Per farlo si può usare un pettine a denti fitti bagnato con aceto caldo. Quest'ultimo, grazie al ph acido, scioglie la sostanza adesiva prodotta dalle uova facilitandone la rimozione.

L'operazione può comunque essere eseguita anche manualmente, senza utilizzare il pettine.

IN ARGOMENTO:

I pidocchi e la pediculosi: come liberarsene, cause e cure

21 novembre 2013

Pubblicità

Argomenti Correlati

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo