Ricerca: ecco i criteri per l'assegnazione dei fondi


La Commissione nazionale per la ricerca sanitaria del Ministero della Salute ha stabilito i criteri di assegnazione dei fondi per la ricerca finalizzata. Fondi riservati alle Regioni, all'Iss, all'Ispesl, all'Agenzia per i servizi sanitari regionali, agli Irccs e agli Istituti zooprofilattici sperimentali. Gli altri enti di ricerca, compresa l'Università  e gli istituti privati, possono concorrere alla realizzazione di tali progetti ma solo sulla base di specifici accordi con i titolari primari di questi finanziamenti. Il bando sarà  pubblicato apposito bando sul sito del Ministero della Salute.
I fondi stanziati sono:
  • 76 milioni di euro finalizzati al trasferimento di conoscenze scientifiche tra laboratorio, clinica e innovazione nell'organizzazione dei servizi sanitari, per i quali è già  stato pubblicato il bando l'8 novembre scorso sul sito del Ministero della Salute;
  • 15 milioni di euro riservati ai giovani ricercatori "under 40", per i quali è già  stato pubblicato il bando pubblico sul sito del Ministero della salute il 23 novembre scorso;
  • 8 milioni di euro per la ricerca sulle cellule staminali;
  • 6 milioni di euro per la ricerca nel campo della salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • 5 milioni di euro per la ricerca nel campo della sicurezza alimentare riservati agli Istituti zooprofilattici sperimentali.
I progetti saranno valutati da un comitato di esperti esterni secondo il metodo del "peer review". L'individuazione degli esperti terrà  conto dei profili di eventuali conflitti di interesse per assicurare la totale indipendenza dei valutatori rispetto ai progetti in gara.
I criteri confermano quanto già  stabilito dal Ministro della Salute Livia Turco con il decreto del 21 luglio 2006 che ha introdotto per la prima volta il criterio del bando pubblico, con commissione esterna di valutazione dei progetti.
Ulteriori fondi per la ricerca sanitaria relativi alla ricerca corrente 2007, 267 milioni di euro, sono stati già  assegnati ai soggetti destinatari nelle seguenti quote:
  • 190 milioni di euro agli Irccs secondo criteri basati sull'impact factor dell'attività  di ricerca e dell'eccellenza assistenziale registrata dai singoli Istituti;
  • 10 milioni di euro all'Istituto superiore di sanità ;
  • 15 milioni di euro agli Istituti zooprofilattici sperimentali;
  • 1 milione di euro all'Ispesl;
  • 0,5 milioni di euro all'Agenzia per i servizi sanitari regionali.
I restanti 46 milioni di euro, che sono stati erogati dal Ministero dell'Economia successivamente alla prima assegnazione, saranno invece assegnati in quote proporzionali rispetto ai finanziamenti già  erogati agli stessi Enti beneficiari di tali finanziamenti.

Pagina pubblicata il 11 dicembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo