Inghilterra, 17mila morti l'anno per carenze SSN


La denuncia, dell'associazione inglese per i diritti dei contribuenti TaxPayers' Alliance.

Oltre 17 mila persone uccise dal sistema sanitario inglese ogni anno. Per l'esattezza sono 17.157 i morti che, ad esempio nel 2004, hanno gravato sulla coscienza del Nhs. Stando almeno all'accusa, destinata senz'altro a far discutere, dell'associazione inglese per i diritti dei contribuenti TaxPayers' Alliance, che si occupa di come il denaro pubblico viene speso nel Regno Unito. E che questa volta ha deciso di accendere i riflettori sul Sistema sanitario nazionale. 

Così l'agguerrita associazione ha comparato i dati dell'Oms relativi a 5 Paesi europei, confrontando il Regno Unito con Francia, Germania, Paesi Bassi e Spagna. E le cattive notizie, per il Regno di Sua Maestà, non sono mancate. In Inghilterra ci sono oltre 17 mila morti in più l'anno rispetto alla media degli altri Paesi. I ricercatori arruolati dalla TaxPayers' Alliance hanno utilizzato, come indicatore, la "mortalità suscettibile dell'assistenza sanitaria", ovvero il numero di decessi in talune condizioni e a una data età che è ragionevolmente possibile scongiurare.

Il tasso, nel Regno Unito, è risultato di 135 persone su 100 mila, rispetto a una media di 107. A cavarsela meglio la Francia, con un rapporto di 91 su 100 mila. Proiettando la differenza tra la media dei cinque Paesi e il risultato deludente della Gran Bretagna sull'intera popolazione britannica, il risultato è di 17.157 morti in più, un numero cinque volte superiore a quello che contraddistingue gli incidenti stradali nel Regno Unito.

Nonostante siano aumentati i finanziamenti del Nhs durante le amministrazioni Thatcher, Major e Blair, i tassi di mortalità stentano a migliorare. "Migliaia di persone - afferma Matthew Sinclair, del TaxPayers' Alliance - muoiono ogni anno in Inghilterra perché il servizio sanitario non offre gli stessi standard europei garantiti in altri Paesi del Vecchio Continente".

Il governo si difende: il dipartimento della Salute ci tiene a precisare che "negli ultimi 10 anni sono stati arruolati 100 mila medici e infermieri in più. Gli investimenti e le riforme adottate hanno avuto un impatto significativo sulla sanità pubblica e ci hanno permesso di tagliare le liste d'attesa e migliorare l'accesso dei pazienti a terapie innovative".

Pagina pubblicata il 21 gennaio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo