Igiene, la vera emergenza è nella comunicazione


Una serata intensa per la comunicazione nel campo dell'emergenza sanitaria passata in rassegna accusa da Donato Greco, Capo Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione del Ministero della Salute.

L'epidemiologo - intervenuto il 4 febbraio nell'incontro organizzato dalla Delegazione Lazio dell'Associazione della Comunicazione Pubblica presso il Circolo Ufficiali delle Forze Armate di Roma - ha fatto il punto su 30 anni di emergenze sanitarie che hanno scosso l'opinione pubblica italiana: dall'allarme colera del 1973, al pericolo per la diffusione della malattia infettiva del carbonchio (o meglio antrace), passando per la "mucca pazza" fino agli anni recenti della SARS e dell'influenza aviaria.

Sulla base di patologie nulle o statisticamente irrilevanti, Donato Greco ha bollato come incauti e ingenui gli allarmismi che ne sono seguiti. Non è mancata la disamina delle responsabilità che il Capo Dipartimento ripartisce in ugual misura alla spasmodica ricerca dello scoop giornalistico e alla paura dei cittadini cavalcata, talvolta, da interessi di parte.

In qualità di membro della task force per l'emergenza rifiuti in Campania, Donato Greco ha anche potuto constatare l'inesistenza dell'accostamento, rilanciato in questi giorni dai media, tra immondizia e tumori: una "bufala" non supportata da alcun dato. Prima di ricercare i perché delle patologie tumorali in una determinata zona, infatti, è bene sapere che nel neo-battezzato "triangolo della morte" della Campania sono piuttosto elevati i casi di epatite cronica, dovuta a stili di vita e alimentazione errata, che sfociano nel cancro al fegato.

L'analisi di Greco si è spinta anche ai timori legati all'uso di telefoni cellulari e alla esposizione delle antenne: anche in questi casi non esistono dati certi sulla possibili nocività delle radiazioni. I soci dell'associazione e gli operatori della comunicazione presenti hanno condiviso nelle linee generali le preoccupazioni del Capo Dipartimento del Ministero della Salute evidenziando anche le problematiche legate alle spese che, in occasioni di emergenze sanitarie di tale portata, inevitabilmente finiscono per pesare nelle casse dello Stato.

"Incontri come quello che si è svolto oggi dimostrano come i comunicatori pubblici non vogliono nascondersi dietro logiche autoreferenziali" ha dichiarato Cesare Menghi, coordinatore della Delegazione Lazio dell'Associazione di Comunicazione "L'obiettivo condiviso dai componenti della Delegazione è proprio quello di rimettere al centro il "fare comunicazione" ed è su questo che continueremo a lavorare fin dai prossimi appuntamenti".

Pagina pubblicata il 06 febbraio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo