Il medico è un clinico. Non un burocrate


"Occorre che il medico di medicina generale abbia un potere decisionale e di management della sanità, altrimenti si corre il rischio della perdita del suo ruolo" Il medico di famiglia è un clinico, non un burocrate.

Lo ribadiscono i camici bianchi del Sindacato nazionale autonomo medici italiani (Snami) dal congresso interregionale Snami Sud Italia dedicato a 'La regionalizzazione in sanità, incertezze e pericoli', che si è svolto sabato a Mesagne (Br).

Si tratta del secondo congresso interregionale, dopo quello di Bologna dello scorso novembre, "voluto dall'esecutivo del sindacato - dice Mauro Martini, presidente nazionale Snami - per sottolineare la necessità di un contratto unico, con livelli di assistenza e prestazioni uguali in tutta Italia, che può essere integrato a livello locale, migliorandolo e aggiungendo soprattutto risorse".

Il grido di 'dolore' comune a tutti gli interventi dei relatori del congresso pugliese, sottolinea il leader dello Snami, "è il rischio della perdita del rapporto medico-paziente" e la posizione ibrida del medico di famiglia stretto tra le richieste di maggiori prestazioni degli utenti e la diminuzione delle risorse messe a disposizione da Asl e Regioni.

"Occorre che il medico di medicina generale - dice Martini - abbia un potere decisionale e di management della sanità, altrimenti si corre il rischio della perdita del suo ruolo". Al congresso si è parlato anche della medicina difensiva che, se protegge il medico dal contenzioso legale con il paziente, lo espone anche ai controlli delle Aziende sanitarie e addirittura della magistratura contabile in alcuni casi.

"I medici sono stanchi - avverte il presidente Martini - e chiedono sempre più di anticipare la propria uscita da un mondo del lavoro che è sempre meno clinico e sempre più burocratico. Questo svilisce la scienza medica e il giuramento di Ippocrate, al quale i medici si ispirano nella loro professione quotidiana.

Una soluzione - chiude Martini - puntare sull'alleanza tra i medici e pazienti per far comprendere ai politici le nostre comuni esigenze, che coincidono perfettamente". 

Pagina pubblicata il 17 febbraio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti