SMI, accordo ponte per MMG


Volponi, atto di indirizzo così com'è non va bene.

"L'atto di indirizzo per il rinnovo della convenzione della medicina generale, peraltro non ancora approvato, così come formulato è deficitario. Serve un accordo-ponte che riduca la sofferenza economica della categoria. E le risorse devono essere allocate tutte a livello nazionale".

Lo ha affermato ieri a Roma Maria Paola Volponi, responsabile per la medicina generale del Sindacato dei medici italiani (Smi), chiudendo i lavori della segreteria nazionale dell'organizzazione sindacale.

Nei giorni scorsi, i sindacati di categoria, hanno proclamato lo stato di agitazione per chiedere l'approvazione, da parte del Governo, dell'atto di indirizzo propedeutico all'apertura delle trattative. Per lo Smi, però, sembra arrivato il momento di un bilancio e di un cambio di strategia. "La strategia fin qui sostenuta dall'intersindacale - sottolinea in una nota Volponi - non ha dato i risultati sperati. Il ministro della Salute non è stato capace di vincere gli ostruzionismi delle Regioni e le debolezze della maggioranza di Centrosinistra non hanno consentito una più decisa azione di governo, ma allo stesso tempo c'è stata una sottovalutazione delle questioni avanzate dai medici.

Non ha senso - aggiunge - che si prevedano per quest'area aumenti in linea con quelli previsti per il pubblico impiego, dimenticando che i medici di famiglia hanno sulle spalle i costi, per esempio, degli studi, che hanno avuto in questi anni incrementi superiori agli indici inflattivi". Anche per questa ragione lo Smi aveva chiesto che si approvasse l'atto di indirizzo recependo quanto concordato nel documento degli assessori alla Sanità delle Regioni del 6 dicembre scorso. "Ma così non è stato", precisa Volponi.

"Ora siamo in stato di agitazione, ma temiamo possa essere anche questa una scelta insufficiente. E' giunto il momento - conclude - di fare una riflessione autocritica e di incalzare davvero il ministro Livia Turco su obiettivi concreti, mantenendo l'azione unitaria, ma correggendo il tiro".


Pagina pubblicata il 05 febbraio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo