Chi manca all'appello dell'HPV


Lombardia, Calabria e Puglia sono le Regioni italiane che mancano all'appello per completare l'avvio della vaccinazione nazionale delle dodicenni contro il Papillomavirus umano (HPV), principale causa del tumore al collo dell'utero. 

Il ministero della Salute ha infatti raccomandato l'immunizzazione gratuita e attiva per questa coorte di giovani, con un programma su base regionale a cui, a oggi, quasi tutte le regioni hanno aderito.

E dato il target principale della campagna, le ragazzine di 12 anni, esperti pediatri si sono riuniti a Pollenzo (Torino) per elaborare un documento tecnico su tutti gli aspetti della vaccinazione contro l'HPV, dedicato proprio a questi specialisti.

In Italia, all'età di 12 anni - ricorda una nota - il 96,8% delle bambine ha già manifestato i primi segni di sviluppo puberale e l'età media della prima mestruazione è di 12,4 anni. Da uno studio condotto dall'AIED (l'Associazione italiana demografica per l'educazione sessuale) sulla contraccezione emerge che l'inizio dell'attività sessuale nel 25% dei giovani avviene tra i 13 e 15 anni e nel 55% tra i 16 e 18 anni.

Altre indagini segnalano, inoltre, che l'1% dei giovani ha rapporti sessuali entro i 12 anni e un terzo entro i 17 anni. Essendo la vaccinazione anti-HPV più indicata prima dell'inizio dell'attività sessuale, in Italia si è deciso di intervenire sulle dodicenni.

Il documento stilato dai pediatri, in fase di attuazione definitiva, analizza l'attuale situazione della prevenzione anti-HPV, facendo il punto sull'incidenza delle principali patologie legate al virus, tra cui il cancro e i condilomi genitali, con l'obiettivo di delineare, sulla base delle raccomandazioni del ministero della Salute, da un lato le linee di comportamento per i pediatri e dall'altro far rilevare l'importanza di questa figura nel rapporto con i genitori e nella gestione della salute dei ragazzi.

Pagina pubblicata il 08 giugno 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti