Contro la manovra sciopero d'ottobre


L'intersindacale presenta iniziative di protesta. Una delle iniziative prevede anche il ricorso alla corte UE contro la cancellazione dei riposi e dei limiti sugli orari.

I medici e veterinari del Servizio sanitario nazionale si preparano ad un autunno 'caldo' che culminerà con tre giornate di sciopero ad ottobre e una manifestazione nazionale a Roma. E sono diverse le iniziative di protesta contro la Manovra 2009 annunciate ieri, in una conferenza stampa a Roma, dalle otto sigle di categoria dell'intersindacale medica, nonostante l'incontro di ieri con il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, e i sottosegretari Ferruccio Fazio e Francesca Martini.

"Un incontro civile, collaborativo e carico di buone intenzioni" ha spiegato il segretario nazionale dell'Anaao Assomed, Carlo Lusenti. "I fatti con cui ci confrontiamo, al di là delle positive aperture, sono contenuti nella Manovra economica che sta per essere approvata" e che "in singole norme sparse" si presenta come "punitiva per i medici" mentre sferra "un attacco mortale al Servizio sanitario nazionale che viene ridisegnato come un sistema di assistenza povero per i poveri.

E questo i medici non lo vogliono nè per la categoria nè per i cittadini". Lusenti ha ricordato che "ai fatti si risponde con i fatti, siamo contenti per le aperture ma non possiamo che protestare contro norme che rischiano di sottrarre ai cittadini utenti il diritto alla qualità e alla sicurezza delle cure". Le organizzazioni sindacali dunque cominceranno le loro azioni di protesta con il ricorso per alcune disposizioni contenute nel dl 112 che sta per essere convertito dal Parlamento presso la Corte europea, presso il Tar e presso la Corte Costituzionale.

I medici ricorreranno in particolare contro la cancellazione dei turni di riposo e dei limiti sugli orari di lavoro. I camici bianchi protesteranno anche attraverso: la stretta osservanza dell'orario di lavoro, (38 settimanali comprensive di frammentazione), il blocco dello straordinario a un massimo di 250 ore l'anno come previsto dal decreto legislativo 66 del 2003, con eventuali denunce al Tribunale del Lavoro in caso di esubero, l'utilizzo delle ferie maturate nel corso dell'anno come previsto dal contratto di lavoro.


Pagina pubblicata il 24 luglio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti