Legge intramoenia andrebbe abrogata


"L'unica cosa seria da fare sarebbe assumersi la responsabilità di rimettere in discussione la legge sull'intramoenia, abrogandola. Ma nessun Governo e nessuna maggioranza l'ha fatto, con la beffa finale dei cinque anni di proroga". Così la senatrice del Pd Donatella Poretti, interviene commentando l'emendamento al decreto sul "contenimento della spesa sanitaria e in materia di regolazioni contabili con le autonomie locali", che posticipa a fine 2012 la data entro cui gli ospedali e le aziende sanitarie sono obbligate a mettere a disposizione, all'interno delle loro strutture, spazi da destinare all'attività intramoenia dei medici.

Emendamento approvato nei giorni scorsi al Senato. "Dal 1999 - ricorda Poretti - la legge sull'intramoenia non riesce a essere applicata. Risale al ministro Rosy Bindi e alla sua riforma sanitaria del '99 la possibilità, per i medici, di operare privatamente nelle strutture sanitarie pubbliche di appartenenza, percependo un onorario prestabilito. L'intenzione era evitare che i medici dirottassero i pazienti verso strutture private per garantirsi più lauti guadagni. La legge 120/2007 del ministro Livia Turco, che prorogava l'entrata in vigore a gennaio 2009, aveva cercato di porre paletti più precisi per i medici che operavano in intramoenia, predisponendo il monitoraggio dei tempi di attesa, la prevenzione dei conflitti di interesse, la riduzione dei tempi di erogazione delle prestazioni rese nell'ambito dell'attività istituzionale.

Questo per evitare che con l'allungamento delle liste di attese negli ospedali, i medici dirottassero i pazienti non più verso le strutture private, ma verso le loro prestazioni in intramoenia. Per il cittadino cambia poco dove avere quella prestazione, cambia molto invece se questa è garantita dal Sistema sanitario nazionale o se deve pagarla".

"L'ulteriore proroga - dice Poretti - servirebbe per consentire alle strutture pubbliche che non si siano attrezzate, di offrire la possibilità ai medici di esercitare la libera professione in spazi messi a disposizione dal sistema sanitario nazionale. Il condizionale è d'obbligo, perché in realtà la proroga si rinnova periodicamente ogni volta che ci si riavvicina l'entrata in vigore di una legge che già sul piano dei principi è discutibile, ma che sul piano pratico è evidentemente impossibile da applicare.

E' ben strano, infatti, un Paese in cui il privato si avvale del pubblico per poter operare e non viceversa, secondo quanto consiglierebbe il principio di sussidiarietà. E ancora più strano è che la sanità pubblica per poter vantare tra le sue fila professionisti di valore, invece di garantirgli remunerazioni dignitose, è costretta a offrire la possibilità di esercitare la libera professione in locali pubblici. Nulla di nuovo in un Paese in cui il privato e la libera iniziativa sono tali solo se in qualche modo sussidiate dal pubblico. E la sanità ne è esempio eclatante: quante cliniche e quanti laboratori privati esistono e sopravvivono grazie alle commesse dello Stato?".


Pagina pubblicata il 11 novembre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo