Pochi gli italiani dal dentista


Meno della metà degli italiani, appena il 39,7%, si è seduto sulla poltrona del dentista in un anno. Il dato emerge dall'indagine multiscopo "Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari", realizzata dall'Istat che per il 2005, per la prima volta, ha studiato sperimentalmente i problemi di salute dei denti e il ricorso a cure e trattamenti odontoiatrici. L'indagine ha coinvolto 60 mila famiglie. Né visite né controlli, dunque, per oltre metà della Nazione.

Per l'Istat, emergono nette diseguaglianze nell'accesso alle cure odontoiatriche: fra quanti curano la propria salute orale, si arriva al 49,4% tra le persone con titolo di studio più alto, ma si scende al 26,4% tra chi ha conseguito al massimo la licenza elementare. Indietro il Sud, "con uno svantaggio molto forte nel ricorso all'assistenza odontoiatrica". Si è sottoposto a controlli o cure dentistiche il 47% dei cittadini del Nord contro uno sparuto 29,9% al Sud. E nelle regioni meridionali, la quota di persone che non è mai stata da un dentista è quasi il triplo (19%) di quella del Nord (6,7%).

L'87,5% degli italiani che sono stati dall'odontoiatra, si è rivolto prevalentemente a liberi professionisti, il 12,5% ha invece fatto ricorso a dentisti di strutture pubbliche o private convenzionate. Dunque, ben l'85,9% paga di tasca propria la cura di denti e sorriso. Solo tra i bambini e tra i molto anziani si osservano percentuali abbastanza consistenti di fruizione gratuita delle prestazioni. Percentuali ancora insufficienti, rileva l'Istat. Tra i bimbi di 3-5 solo il 27,6% ha fruito gratuitamente delle cure odontoiatriche, ancora meno tra i 6 e i 10 anni (12,2%) e tra gli 11 e i 13 anni (6,6%).

Dunque, non sono realizzati adeguatamente i programmi di tutela della salute odontoiatrica nell'età evolutiva che prevedono, per i bambini, la gratuità delle prestazioni per alcuni dei più importanti trattamenti di prevenzione primaria e secondaria. Il 10,9% degli italiani di più di 14 anni riferisce di non avere più denti naturali, versa tecnicamente in una condizione di edentulismo totale. Il dato, sottolinea l'Istat, non si discosta molto da quanto riscontrato in altri Paesi europei: in Belgio, per esempio, nel 2004 il 14,7% della popolazione di 15 anni e più ha riferito di essere in questa condizione.

Solo l'1% del di questa parte di popolazione comunque, non ne ha sostituito nessuno né con protesi mobili, né con impianti. I più colpiti dal problema sono ovviamente gli anziani: l'edentulismo totale raggiunge il 60% tra gli ultraottantenni. Non solo. Il fenomeno è più diffuso tra la popolazione adulta di status meno elevato (29,4% contro il 2,6% tra chi ha un titolo di studio più alto). Sono le regioni del Nord a presentare i tassi più elevati di edentulismo totale, con percentuali del 15,1% nella provincia di Trento, del 14,7% a Bolzano e del 13,8% in Valle d'Aosta. Meno colpiti Lazio (8,3%) e in Sicilia (8,7%). Nelle stesse regioni con le quote più elevate di edentulismo totale, è più alta la percentuale di quanti hanno sostituito tutti i denti con dentiere o impianti.

Pagina pubblicata il 10 dicembre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti