Medici denunciano diritti violati in M.O.


Un gruppo di medici, quattro inglesi e un italiano hanno messo nero su bianco una denuncia sui diritti umani che sarebbero stati violati durante l'attuale crisi in Medio Oriente.

Il contestato muro in Cisgiordania, i checkpoint israeliani, i permessi per poter giungere negli ospedali richiesti sia ai malati che ai dipendenti dei nosocomi. Tutto ciò si traduce, in questi giorni segnati dall'offensiva israeliana contro la Striscia di Gaza, in diritti violati in Cisgiordania, che benché non lanci missili contro Israele sta pagando a duro prezzo l'ennesima crisi in Medio Oriente. Parole messe nero su bianco da un gruppo di medici - quattro inglesi e un italiano - sulla rivista scientifica 'Lancet'.

Senza troppi giri di parole i cinque camici bianchi puntano il dito sulla violazione dei diritti umani dei palestinesi, a Gaza come in Cisgiordania. "Abbiamo visto tre gemelli di 33 settimane - citano come esempio - dover attendere il permesso per ben cinque ore, per poi essere trasferiti senza i loro genitori". Citano, inoltre, l'attacco della marina israeliana alla nave pacifista Dignity, intenta a portare assistenza, cibo e medicinali ai palestinesi, a bordo della quale viaggiava un loro collega al momento dell'attacco. Il blocco totale che ha paralizzato Gaza, aggiungono, ha fatto sì che gli operatori umanitari, gli alimenti, l'energia e le forniture mediche non siano riusciti, in molti casi, a raggiungere le aree dove ce n'era bisogno.

Inoltre, il gruppo di medici spiega di aver contattato l'organizzazione Physicians for Human Rights-Israel, e aver così scoperto che il numero di permessi rilasciati dagli israeliani per consentire a pazienti palestinesi di lasciare Gaza per ricevere cure altrove si è ridotto significativamente. In alcuni casi - denunciano - il 'lascia-passare' è stato rilasciato ma in cambio sarebbe stato chiesto ai pazienti di collaborare con il servizio di sicurezza israeliano.

"La nostra esperienza in Cisgiordania - concludono - ha generato in noi grosse preoccupazioni, molto più rapidamente e in misura di gran lunga maggiore di quanto avessimo immaginato.


Pagina pubblicata il 08 gennaio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti