Ricoveri taroccati, falsi rimborsi


Stamattina gli Angelucci sono sulla prima pagina dei giornali. Ricoveri taroccati, falsi rimborsi.
Si vedrà se saranno condannati, non precipitiamo. Ma in generale, noi che lavoriamo nella sanità abbiamo la chiara percezione di questi meccanismi che sottraggono risorse alla salute delle persone. 
Gli accreditati alzano il gomito con le prescrizioni, per succhiare il sangue alla sanità pubblica. Chiedono esami inutili, ne chiedono la ripetizione a breve periodo. Eseguono accertamenti di livello superiore su chiunque, esami diagnostici che dovrebbero, invece essere riservati ai veri malati. Non rispettano standard di qualità, spessissimo, purchè la quantità sia garantita. Per un rimborso maggiore, ricoverano per più giorni per patologie che richiederebbero due ore. E quindi assumono, hanno personale, segreterie, divise.

Noi, nel servizio pubblico, strangolati dal debito, non abbiamo ore di straordinario per pagare i ferristi della sala operatoria, siamo costretti a chiudere i servizi se ci ammaliamo, abboffiamo di turni di notte gente che turna da 25 anni.
10 notti al mese, mi diceva la collega tre giorni fa, sai quante sono a 50 anni? I medici vanno in pensione, non si assume.
Gli infermieri escono dai turni per usura, gli altri li devono coprire.
I nostri lavoratori. Non i fannulloni.

Ma i privati assumono con contratti a termine personale spesso straniero, ricattabile. D'altronde riservandosi la parte leggera (quando non trasparente) della patologia, non hanno bisogno delle alte competenze che esprimono le professioni (infermieri, ostetriche) negli Ospedali pubblici.

Professioni che richiedono addestramento, cultura, fatica. Lavoro d'equipe per affiatarsi e ridurre i rischi. E se nell'ospedalità cattolica il livello è spesso ottimo, il vizio di alzare il gomito prescrivendo esami riconosciuti dalla comunità internazionale come inutili è dominante comunque. I medici corretti, quelli che rispettano il paziente, le finanze dello Stato e che prescrivono solo ciò che serve, vengono calunniati: "Come non lo ha fatto? E' gravissimo!!"

E i Medici di Medicina Generale discutono finchè possono con i pazienti: "Ma guardi che non le serve! Ma che lo fa a fare?"
L'illusione che misurarsi il colesterolo ogni tre mesi ci salvi la vita senza mangiare correttamente e muoversi è dura a scalfire. Che fare tante ecografie dia per forza un bambino sano, come conseguenza. Prevenre è meglio che curare. Ma fare tante analisi non previene un gran che. Sarebbe meglio smettere di fumare, o bere l'acqua del rubinetto, perchè dalle bottiglie di plastica trasudano sostanze tossiche.

L'acqua minerale al posto dell'acqua del rubinetto. Una dell più colossali truffe, così riuscita da far si' che in una lettera a un giornale una donna si lamenti che non venga distribuita in ospedale... "Cosa deve fare chi non ha soldi? Morire di sete?"
No, bere l'acqua del rubinetto, gentile signora, come fanno i ricchi.

Già perché sono i poveri a caricarsi quintali di acqua minerale. Fate la prova, mettetevi davanti a un Discount o davanti a un GS di un quartiere medio ricco. Contate i bottiglioni.

E ancora, pazienti che non hanno nulla, per i quali la sanità è l'unica cosa gratuita. Si prescrivono le analisi spesso con la segretaria del medico di base che "intanto" gli chiede un'ecografia, esami del sangue, quando non risonanze magnetiche.

Hanno visto un programma televisivo dove qualcuno, pagato da una casa farmaceutica che fabbrica una nuova tecnologia, pontifica sulla assoluta necessità, oserei dire sull'urgenza di fare un nuovo accertamento... pena la morte.

E noi del Consultorio Familiare a Ostia, in questi giorni traslochiamo per ristrutturazione senza operai, aprendo e chiudendo scatoloni, spingendo i mobili, cercando di non mandare via le persone, lavorando come possiamo.
Altri lavoratori stanno in Pronto Soccorso, drenano il flusso incessante di malati.
Certo lo scoraggiamento non aiuta, si lavora male senza programmazione, senza investimenti, senza razionalità.
Ma qualche volta noi ci speriamo, che puniscano chi specula sui nostri soldi, sulla nostra fatica e sulla salute dei cittadini.
Mentre cerca di illuderli che l'Assicurazione privata risolvera' tutto... Elisabetta Canitano.



Pagina pubblicata il 05 febbraio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti