Sit-in giovani medici davanti a Miur


Centinaia di giovani medici, provenienti da tutta Italia, hanno dato vita ieri a Roma a un sit-in davanti alla sede del ministero dell'Istruzione, ricerca e università (Miur) dell'Eur. La manifestazione, indetta dal Comitato nazionale aspiranti specializzandi con il sostegno del Segretariato italiano giovani medici (Sigm), ha voluto porre l'accento "sull'indecoroso ritardo" registrato nella pubblicazione dei bandi per l'accesso alle scuole di specializzazione di area sanitaria.

"Più di 8.000 giovani medici - si legge in una nota dei giovani medici - attendono invano dal novembre 2008 di potersi cimentare nelle prove concorsuali che aprirebbero loro le porte delle scuole di specializzazione. Il diploma di specializzazione è prerequisito essenziale per l'accesso al ruolo di dirigente medico e, dunque, il ritardo nell'accesso alla formazione implica un eguale ritardo nell'ingresso al mondo del lavoro". Una delegazione dei manifestanti è stata ricevuta dal direttore generale del Miur, Antonello Masia.

"Abbiamo ottenuto rassicurazioni sulla pubblicazione dei bandi entro la prima decade di aprile", afferma Maria Elisa Di Cicco, coordinatrice nazionale del Comitato. "Pur mantenendo una posizione di forte perplessità in merito all'applicazione degli accorpamenti delle scuole di specializzazione per il corrente anno accademico - aggiunge - registriamo l'apertura del ministero a limitare l'entità della razionalizzazione, in funzione delle specificità regionali. Lanciamo quindi un appello al ministro affinché queste dichiarazioni si traducano in atti concreti e alle Regioni affinché non ostacolino ulteriormente l'iter".

Dello stesso avviso il presidente nazionale Sigm, Walter Mazzucco, che denuncia lo stato di ritardo "patologico" relativo all'indizione del bando. "Proporremo ai colleghi interessati da tali disservizi - sottolinea Mazzucco - di rivolgersi alla Commissione europea, a tutela del diritto all'accesso alla formazione specialistica, e conseguentemente al mondo del lavoro, che è stato negato a cinque generazioni di giovani medici. Chiediamo inoltre - aggiunge Mazzucco - l'autorevole intervento del ministro Gemini e del legislatore per la regolarizzazione del concorso, attraverso cioè un'opportuna modifica della normativa vigente, che dovrebbe essere corretta in funzione di scadenze rispettabili".

Pagina pubblicata il 05 marzo 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti