MSF boccia i centri per migranti


Medici senza frontiere (Msf) entra nei centri per migranti in Italia e denuncia una situazione in cui i servizi sono del tutto scadenti e si subisce la mancanza di beni di prima necessità. In particolare, i centri di identificazione ed espulsione (Cie) di Trapani e Lamezia Terme "andrebbero chiusi subito perché totalmente inadeguati a trattenere persone in termini di vivibilità.   Ma anche in altri Cie abbiamo riscontrato problemi vari: a Roma mancavano persino coperte, vestiti, carta igienica o impianti di condizionamento consoni". Lo ha affermato Alessandra Tramontano, coordinatrice medica delle missioni italiane di Msf, nel corso di una conferenza stampa organizzata ieri a Roma per illustrare i risultati del Secondo rapporto dell'associazione sui Cie, i Cara (Centri di accoglienza per richiedenti asilo) e i Cda (Centri di accoglienza) nel nostro Paese. Msf ha condotto un'indagine fra dicembre 2008 e agosto 2009, in 21 di queste strutture sparse su tutto il territorio italiano. Per quanto riguarda i Cara, le situazioni più drammatiche sono state riscontrate a Foggia e Crotone: "Dodici persone - ha riferito Tramontano - costrette a vivere in container fatiscenti di 25 o 30 metri quadrati, distanti anche un chilometro dai servizi e dalle altre strutture del centro. Negli stessi centri, l'assenza di mensa obbliga centinaia di persone a consumare i pasti sui letti o a terra". Nessuna particolare emergenza sanitaria è stata evidenziata da Msf: "Sono diffuse malattie facilmente curabili come la scabbia - ha rilevato l'esperta - ma soprattutto non c'è un controllo da parte delle Asl né un protocollo comune di gestione dei servizi e dell'assistenza all'interno dei centri. Nel nostro Paese ci sono controlli sanitari costanti nei canili, nei ristoranti, negli alberghi, ma qui no".  "Rispetto alla nostra precedente indagine, condotta nel 2003 - ha aggiunto Tramontano - poco è cambiato, molti sono i dubbi che persistono, su tutti la scarsa assistenza sanitaria, strutturata solo per fornire cure minime, sintomatiche e a breve termine". In particolare, ha precisato, "stupisce l'assenza di protocolli sanitari per la diagnosi e l'accertamento di patologie infettive e croniche. Mancano inoltre, soprattutto nei Cie, i mediatori culturali senza i quali si crea incomunicabilità tra medico e paziente.  Sconcerta in generale l'assenza delle autorità sanitarie locali e nazionali". In alcuni centri, infine, gli operatori di Msf hanno anche incontrato ostacoli nell'eseguire l'indagine: "Nei centri di Lampedusa e di Bari - ha detto Rolando Magnano, vice capo missione Msf Italia - ci è stata negata dalla Prefettura l'autorizzazione a entrare nelle aree alloggiative, nonostante non si trattasse di visite a sorpresa, ma fossero state annunciate 15 giorni prima".

Pagina pubblicata il 02 febbraio 2010

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo