Turco su rischio epidemie: pronti ad offrire le nostre competenze agli altri paesi


"L"Italia concorda pienamente con le raccomandazioni dell'Oms in tema di sicurezza sanitaria internazionale", sempre più minacciata da rischi di epidemie. Ed è "pronta ad offrire la propria competenza tecnica e di esperienza in un ottica di solidarietà , cooperazione e collaborazione tra i popoli". E' l'impegno che il ministro della Salute, Livia Turco, ha preso ieri a Ginevra, intervenendo alla 60esima assemblea mondiale della Sanità. L'Italia, ha detto la Turco nel suo intervento, "per sua storica vocazione e per sua collocazione geografica, ha una funzione di mediazione in un'ampia zona del nostro Globo: sono tanti i punti di ingresso, via mare e via terra, che rendono il nostro Paese porta privilegiata di ingresso del Continente europeo, ma anche storico crocevia di commerci e di culture.

Ed è per questo che fin dall'approvazione del nuovo Regolamento Sanitario Internazionale - ovvero quel sistema di regole messo a punto per affrontare adeguatamente le malattie in grado di propagarsi rapidamente da un Paese all'altro - abbiamo avviato un'attività  intensa di formazione e costruzione di capacità  nei nostri 32 Uffici di salute di porti ed aeroporti sparsi in tutto il Paese. Una rete che sta recependo con entusiasmo il nuovo Regolamento e che vede un impegno crescente e costante". In questa ottica "il nostro Paese sente di doversi candidare al supporto di Paesi europei mediterranei e di altre regioni del Globo per il sostegno e lo sviluppo delle capacità  necessarie per l'implementazione del nuovo Regolamento Sanitario Internazionale". Un regolamento che "dopo tanti anni di intenso lavoro, finalmente entra in vigore nel prossimo mese di giugno" e che, spiega il ministro, "coincide con la politica italiana sulla salute: sviluppare e sostenere le capacità  degli individui ma anche puntare alla responsabilità  dei Paesi e dei gestori". Una "responsabilità  - conclude Turco - che bisogna rinforzare con un impegno nella solidarietà  reciproca sia all'interno dei singoli Paesi che nelle diverse aree geografiche del Mondo. Non funziona una rete di sorveglianza e di allarme se i suoi nodi, i singoli Paesi, sono deboli. Bisogna rinforzare le capacità  di valutazione del rischio da parte delle singole autorità  nazionali".

Pagina pubblicata il 16 maggio 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti