Che Berlusconi non tocchi i nostri ragazzi

Se oserà soffocare a manganellate l'opposizione giovanile che spontaneamente sta nascendo in tutta Italia, esporrà il Paese a rischi ben più gravi di una crisi finanziaria.

L'infiltrazione di frange violente potrebbe esasperare la protesta, finora civile e democratica, trasformando le nostre città in innumerevoli banlieus parigine. Il pericolo è alto, come lo spiegherà ai suoi elettori a cui ha promesso ordine e sicurezza?

Inoltre, il Premier ha probabilmente dimenticato che l'ingresso delle forze dell'ordine nei luoghi deputati all'istruzione, è subordinano all'autorizzazione dei rettori e dei presidi.

D'altra parte, essendo anche loro in prima fila, insieme agli insegnati e agli studenti (di destra e di sinistra), che istruzioni darà a Marroni' Quella di randellare chiunque?

Auspichiamo che Berlusconi si comporti non da caimano, ma da buon padre di famiglia. E lo farà, senz'altro. Preferiamo pensarlo. Siamo sicuri che la dichiarazione sull'impiego della polizia sia frutto di un momentaneo squilibrio ormonale, passato il quale, si renderà conto delle conseguenze anche internazionali a cui andrà incontro.

Sarà sufficiente un solo pestaggio consumato all'interno di una scuola e certificherà al mondo intero l'esistenza, in Italia, di un regime che impedisce il confronto parlamentare e sopprime le manifestazioni di dissenso.

Un premier, padrone di giornali e televisioni, in un paese già accusato di razzismo, con l'esercito per le strade e la polizia nelle università! Potrà ancora sedere al G8'

Aspettiamo tutti la solita rettifica dal titolo: 'sono stato frainteso'. Saremo tutti felici di cestinare quelle parole irresponsabili nell'archivio delle simpatiche 'castronerie' berlusconiane. In fondo, è pur sempre un signore di una certa età..

Mauro David

Pagina pubblicata il 23 ottobre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)