Comune di Roma e Prefettura lanciano il servizio "H24" contro la violenza sulle donne


Un servizio che mette in rete i centri antiviolenza con i servizi di assistenza sociale, avvalendosi della collaborazione delle forze dell'ordine, e il cui scopo è quello di supportare le vittime non solo da un punto di vista medico ma anche legale.

A partire dal 10 dicembre sarà  attivo a Roma ''H24'', il nuovo servizio messo a punto dal Campidoglio e presentato ieri, preposto ad accogliere le donne vittime di violenza, grazie ad un'equipe di psicologi, avvocati, mediatori culturali e assistenti sociali che aiuteranno anche - secondo le necessità  ' a risolvere sia le pratiche burocratiche che quelle medico legali, spesso veri incubi soprattutto per le migranti.



Il servizio di pronto intervento, ha spiegato l'Assessora alle Pari Opportunità  Cecilia D'Elia, 'integra i nostri altri servizi (vedi centro antiviolenza di Torrespaccata, gestito dall'associazione Differenza donna) con i servizi sociali perché il tema delle donne è parte del progetto del Comune sul sociale.

Metteremo in rete la sala operativa sociale con un'equipe specializzata e formata dalle professionalità  di associazioni come Telefono Rosa e Differenza donna', che conoscono bene la realtà  di un fenomeno quello della violenza sulle donne, che secondo le ultime rilevazioni Istat nel Lazio ha un'incidenza maggiore rispetto alla media nazionale.

A confermarlo i numeri: 1024 le donne che dal primo gennaio al 30 ottobre 2007 si sono rivolte al Telefono Rosa perché vittime di violenza, di queste circa 300 sono straniere, 344 italiane e 107 straniere sono invece quelle che hanno contattato il centro antiviolenza di Torrespaccata, mentre altre 50 si sono rivolte alla Casa internazionale delle donne.

'I dati relativi alla regione Lazio, diffusi dall'Istat, sono in percentuale maggiore anche perché ' continua D'Elia - le donne nella nostra regione denunciano di più, le stesse statistiche parlano dell'8% di denunce rispetto al 6% nazionale. Sono comunque dati che meritano attenzione. Il problema, comunque va affrontato nella sua globalità , ci vuole ad esempio una maggiore velocità  nei processi e più attenzione al sommerso, soprattutto per quanto riguarda la violenza domestica'.

Presto, grazie anche all'apporto della Prefettura, saranno distribuiti a tutti gli attori attivi sulla città  - 118, le forze dell'ordine e il pronto soccorso ecc. - dei dépliant informativi

Pagina pubblicata il 22 novembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti