A Jesi l'obiezione di coscienza blocca la 194, coerenza dagli obiettori è chiedere troppo?


Applicazione della legge 194 e obiettori di coscienza sempre al centro dell'attenzione. La sospensione del servizio di interruzione di gravidanza questa volta arriva dall'ospedale di Jesi dove su 10 ginecologi si contano 10 obiettori.

Obiettori di coscienza

La segnalazione è arrivata dalla Cgil, l'assessore regionale alla sanità è intervenuto distaccando un medico non obiettore da Fabriano.

Arriva così di nuovo una segnalazione di un ospedale nelle Marche, che non riesce più a effettuare interruzioni di gravidanza. E non è lontana la segnalazione di Arezzo, che non aveva più nel consultorio familiare, medici che facessero il colloquio con le donne per il rilascio del certificato per l'interruzione di gravidanza.

E' appena il caso di notare che i medici obiettori potrebbero fare benissimo il certificato, che è un atto che cerca soluzioni alternative all'interruzione.

Bisogna  parlare con la donna, vedere se si può fare qualche altra cosa, invece di abortire, e poi dichiarare che lo si è fatto, che la donna però persiste nella sua intenzione, e che comunque dovrà aspettare sette giorni di riflessione prima di effettuare l'aborto.

Non è proprio un gesto impossibile, per un medico solidale e attento alle sue pazienti.

Ma tant'è, non solo ci sono ospedali in cui la presenza di soli medici obiettori di coscienza ma ci sono anche territori in cui l'obiezione di coscienza rende difficile alle donne persino trovare un medico a cui manifestare la propria volontà per parlare e ottenere il certificato che testimoni che se ne è parlato.

Nessuno può obbligare un medico a effettuare un'interruzione di gravidanza certo, ma fare il certificato per parlare con la donna cosa c'entra?

Per non parlare del fatto che è una legge dello Stato, non una "piccola storia ignobile", come cantava Guccini, patto fra le donne e medici abortisti.

E' qualcosa votato dal nostro Parlamento e riconfermato da un referendum popolare. Un diritto alla salute, alla vita delle donne.

Perché le donne quando fanno l'amore restano incinta, e gli uomini no. Perché le donne portano nel loro corpo la sopravvivenza della specie, che mette a rischio le loro vite non di rado fisicamente, e spesso psicologicamente e socialmente.

E di tutte le retoriche sui sacrifici delle madri dovremmo ricordarci quando una donna, piccola o grande che sia, con un test di gravidanza positivo quando non avrebbe dovuto esserlo, cerca aiuto con gli occhi sbarrati.

Questo è il significato della Legge 194/78, come quello della contraccezione, dell'educazione sessuale.

Tutte cose che non piacciono a chi le donne le vorrebbe ridotte a corpi, e a corpi di servizio per la società.

Bene ha fatto l'assessore marchigiano a far valere la mobilità. I medici che fanno interruzioni di gravidanza devono essere sostenuti.

Un ultima riflessione.

Come fanno i medici obiettori di coscienza ad effettuare l'amniocentesi, che può provocare un aborto, anche su un feto sano, e che serve comunque ad interrompere la gravidanza in caso di malattia, e poi ad inviare le donne altrove dicendo, a bassa voce, o con orgoglio "qui queste cose non si fanno!!" o "io non me ne occupo".

Un po' di coerenza è chiedere troppo?

Lisa Canitano

Per approfondire:

9 settembre 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo