Se la mamma è attiva in gravidanza aiuta lo sviluppo cerebrale del bebè


Una mamma dinamica durante la gravidanza che fa attività fisica moderata offre al suo bambino una possibilità in più in termini di sviluppo cerebrale.

Ginnastica in gravidanza

Lo rivela una recente ricerca canadese eseguita dell'Università di Montréal.

Secondo i risultati presentati durante il Congresso Neuroscience 2013 che si svolge a San Diego, in California, basterebbero solo una ventina di minuti al giorno, per tre giorni a settimana, per dare una marcia in più allo sviluppo cerebrale del bebè.

Per giungere a queste conclusioni i ricercatori hanno coinvolto donne al terzo mese di gestazione.

Divise in due gruppi, al primo è stata impartita l'istruzione di svolgere per tre volte a settimana degli esercizi che impegnassero il sistema cardiovascolare per circa 20 minuti. Nulla di particolarmente impegnativo, solo un sforzo fisico moderato.

Al secondo gruppo di mamme, invece, non è stata prescritta alcuna attività fisica.

Una volta nati, tra l'ottavo e il dodicesimo giorno di vita, i piccoli sono stati sottoposti durante il sonno ad un elettroencefalogramma che consentisse di rilevare il tipo di risposta del cervello ad alcuni stimoli sonori ripetuti.

Dave Ellemberg, coautore dello studio, ha spiegato che i neonati, le cui madri avevano svolto l'attività fisica, presentavano "un'attivazione cerebrale più matura".

Ciò consente di supporre che "il loro cervello si sia sviluppato più rapidamente", ha poi aggiunto il ricercatore.

Lo studio andrà comunque avanti con una seconda fase che prevede il monitoraggio dei piccoli nati per verificare, a distanza di un anno, se questo vantaggio iniziale si tradurrà in maggiori capacità in termini di sviluppo linguistico, cognitivo e motorio.

L'idea dei ricercatori di indagare in questa direzione è nata dal fatto che se l'attività fisica procura benefici per l'adulto, non è escluso che anche il nascituro potesse goderne se la mamma si muove in gravidanza.

Il tempo in cui alle donne in gestazione veniva raccomandato il riposo è ormai passato. Infatti  "la sedentarietà aumenta i rischi di complicazioni durante la gravidanza", spiega il ricercatore.

Essere attive, ovviamente in modo moderato e sotto il controllo del medico, aggiungono gli studiosi, "può facilitare il recupero post-parto, rendere la gravidanza più confortevole e ridurre il rischio di obesità nei figli".

IN ARGOMENTO:

La salute in gravidanza

La ginnastica in gravidanza, quali esercizi?

L'esercizio aerobico

12 novembre 2013

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti