Disabili, più diritti e meno burocrazia

"Riconoscere la persona disabile come soggetto titolare di diritti, e quindi promuovere politiche volte a costruire una società  per tutti attraverso una partecipazione attiva delle persone con disabilità  alla vita politica, economica, sociale e culturale, nel rispetto delle diversità .

Questa la dichiarazione del Ministro della Salute Livia Turco in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità , che si celebra il 3 dicembre.


"La battaglia per la costruzione di un sistema inclusivo - ha aggiunto il Ministro - in grado di promuovere e sostenere un'effettiva integrazione delle persone diversamente abili richiede che le tematiche riguardanti le disabilità  non siano considerate soltanto per le loro implicazioni strettamente sanitarie e sociali, pur rilevanti, ma sempre di più come attinenti all'area assai più ampia dei diritti umani".

E', questo, un passaggio obbligato se vogliamo davvero rafforzare la protezione delle persone con disabilità , combattere ogni forma di discriminazione, assicurare "l'accesso a tutto per tutti".

Dobbiamo, in altre parole, riconoscere la persona disabile come soggetto titolare di diritti, e quindi promuovere politiche volte a costruire una "società  per tutti" attraverso una partecipazione attiva delle persone con disabilità  alla vita politica, economica, sociale e culturale, nel rispetto delle diversità .

E', questo, un passaggio che considero preliminare a qualunque altro intervento. Ed è questa, ormai, l'impostazione universalmente accettata al livello internazionale, dall'Unione Europea sino all'ONU".

Link:
Visita la sezione dedicata ai diritti dei disabili

Pagina pubblicata il 11 dicembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)