Fermare l'idratazione è eutanasia

Interrompere idratazione, alimentazione e respirazione artificiale equivale a compiere eutanasia.

 

E' questo uno dei nodi centrali della proposta di legge di Lega e Pdl depositata ieri in Commissione Igiene e sanità del Senato, e illustrata ieri pomeriggio alla Camera da alcuni parlamentari della maggioranza.

Gli altri capisaldi del testo, di cui è primo firmatario Roberto Cota, sono il divieto di ogni forma di eutanasia, attiva e passiva, del suicidio assistito, il rifiuto dell'accanimento terapeutico, la necessità di un consenso informato puntuale e attuale e la libertà del medico di decidere in scienza e coscienza. Dunque di poter rifiutare le richieste del malato.

Inoltre, la Pdl intende cambiare radicalmente la disciplina delle cure palliative, rendendole più facilmente applicabili ai pazienti nelle fasi terminali della malattia. "Questa proposta di legge - spiega Massimo Polledri, della Lega - è di carattere conservatrice.

E lo si intuisce dal titolo, cioè disposizioni a tutela della vita nella fase terminale". E aggiunge: "Voglio precisarlo, soprattutto a certi sottosegretari con delega ai temi bioetici - incalza - si tratta di temi che appartengono al Parlamento. E la legge dovrà arrivare da un'iniziativa di deputati e senatori, non dal Governo"


Pagina pubblicata il 28 ottobre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)