Vaccinare il 75% degli anziani deboli

Cartellino rosso per l'Italia alle prese con il più tradizionale dei malanni di stagione. "Solo il 25% delle persone fragili", ovvero anziani, ma anche bambini, giovani e adulti con malattie croniche, "si vaccina contro l'influenza, mentre l'obiettivo da raggiungere è del 75%, uno dei traguardi che l'Esecutivo si è prefissato".

A spiegarlo è il sottosegretario alla Salute Ferruccio Fazio, in un incontro ieri a Roma sul tema. In realtà, le tempie grigie sono quelle che se la cavano meglio sul fronte prevenzione: "il 65% degli anziani - conferma infatti Pietro Crovari, infettivologo dell'università di Genova - si vaccina contro l'influenza".

Le cose vanno di gran lunga peggio per chi fa i conti con qualche malattia cronica, nonostante il Ssn preveda anche per queste categorie, e non solo per i più attenti over65, la gratuità del siero.

I numeri, al riguardo, la dicono lunga: "Solo la metà di quanti hanno avuto un infarto - conferma infatti l'esperto - si vaccina. E vanno ancor peggio i diabetici (36%), i malati oncologici (21%), le persone alle prese con malattie respiratorie (21%) e insufficienza renale (33%), o con qualche problema cardiovascolare (31%)".

E sulle responsabilità c'è un continuo scaricabarile.

"I medici di famiglia - spiega Crovari - attribuiscono ogni colpa agli specialisti, mentre questi ultimi se la prendono con i medici di medicina generale, che a loro avviso dovrebbero allertare e informare i pazienti più fragili.

Quel che è certo - conclude l'infettivologo - è che occorre aumentare, e di gran lunga, la vaccinazione di questi target".

In argomento:

L'influenza. Come curare i sintomi

La vaccinazione anti influenzale

La vaccinazione contro l'influenza

Pagina pubblicata il 06 novembre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo