Probiotici: potrebbero essere non adatti a tutti

Prima che gli integratori possano essere ampiamente prescritti per ottenere effetti uniformi, la comunità medica ha molto da imparare sui probiotici e sugli effetti sui singoli pazienti. I risultati di due nuovi studi.

Probiotici

Gli studi randomizzati e controllati, che si basavano su biopsie seriali piuttosto che su campioni di feci, mostrano che mentre alcuni pazienti sembrano beneficiare dei probiotici, altri potrebbero avere poca risposta o potenzialmente reazioni avverse agli integratori.

Si potrebbe concludere che i probiotici non abbiano alcun effetto benefico o sono dannosi, ma in realtà i risultati sono più sfumati. Ma per lo meno, i nuovi dati mostrano che i probiotici potrebbero essere potenzialmente dannosi, e questa è una scoperta importante dato che sono pochi gli studi che cercano di verificare i potenziali danni da parte dei probiotici.

Riassumendo brevemente, gli studi, che si basavano su un mix di studi randomizzati in soggetti umani sani e sugli animali, hanno individuato quanto segue:

  • I campioni di feci da soli non forniscono una descrizione accurata o sufficiente delle interazioni tra i probiotici e il microbioma preesistente di un ospite umano e la salute generale.
  • Il microbiota di alcune persone resiste alla colonizzazione con i probiotici, ma i microbiomi di altri cambiano in risposta ai probiotici e a volte in modi diversi e in diversi punti del tratto gastrointestinale.
  • La somministrazione di probiotici dopo gli antibiotici può impedire il ritorno del microbioma alla flora di base negli esseri umani, sebbene il significato clinico di questo non sia ancora chiaro.
  • Le caratteristiche di una singola persona e del suo microbioma possono in gran parte prevedere gli effetti dei probiotici in quel soggetto.
  • Il modello murino non è molto informativo o affidabile nella comprensione degli effetti dei probiotici negli esseri umani.

I risultati suggeriscono molte domande che che fanno capire quanto ci sia da imparare sui probiotici. I medici - e i consumatori - che desiderano esplorare l'uso terapeutico dei probiotici dovranno accettare le attuali incertezze del loro uso, gli effetti altamente personalizzati che hanno su individui diversi e la necessità di esaminare a fondo le prove prima di prendere una decisione su quale probiotico usare, in chi, per cosa e perché.

"Dal nostro punto di vista, nel processo decisionale clinico, i probiotici dovrebbero essere considerati dai medici come qualsiasi altro trattamento medico", ha spiegato Eran Elinav, presidente di immunologia presso il Weizmann Institute of Science di Rehovot, in Israele, autore di entrambi gli articoli.

"Nel fare ciò, e nella sfortunata assenza di qualsiasi approvazione da parte degli enti regolatori di probiotici per qualsiasi indicazione, i medici dovrebbero valutare le prove attuali di efficacia clinica - discusse e conflittuali in molti casi - e la disbiosi potenzialmente pericolosa a lungo termine dimostrata sull'uso dei probiotici con antibiotici, con le sue potenziali implicazioni a lungo termine, nel prendere una decisione caso per caso ", ha spiegato Elinav a Medscape Medical News.

"Su una scala più ampia, necessitano studi multicentrici di alta qualità, finanziati e di alta qualità, per valutare l'efficacia e gli effetti avversi associati all'uso dei probiotici nell'affermare o ridimensionare la loro utilità. Fino ad allora, crediamo che l'onere della prova sia nelle mani di quelli che somministrano probiotici,", ha concluso Elinav.

IN ARGOMENTO:

Integratori alimentari, a che cosa servono?

17 dicembre 2018

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo