Salute: con la crisi gli italiani stanno peggio, più obesi e depressi


Con la crisi si tagliano le spese, soprattutto quelle legate alla salute. Per risparmiare si mangia male rinunciando alla qualità dei cibi e non si fa attività fisica, ma aumenta l'utilizzo degli antidepressivi.

La fotografia degli italiani che emerge dal Rapporto Osservasalute 2011 è preoccupante. La salute è a rischio e sembra proprio che il motivo principale risieda in questo clima di crisi economica che  deprime non solo l'umore  ma anche la spesa familiare per  i pochi soldi a disposizione.

Le prime vittime dei tagli sono la qualità dell'alimentazione e le attività sportive. Frutta e verdura sono un bene di lusso e fanno registrare un calo del consumo quotidiano, rispetto al 2005, da da 5,7% a 4,8%.

I dati raccontano che c'è più verdura nelle mense che in casa e che le famiglie a rischio povertà sono una su quattro.

LA SALUTE

Quella degli italiani nonostante tutto rimane buona anche perché la dieta mediterranea fa ancora sentire i suoi benefici. La popolazione è come se vivesse "di rendita", ma comunque destinata a consumarsi velocemente. Infatti gli italiani sono sempre più grassi il 45,9% (+0,5% nel 2010 rispetto al 2000),  più anziani (gli over 75 anni sono il 10% della popolazione) e più malati di patologie croniche.

LA PSICHE

La crisi vuol dire anche incertezza e quest'ultima colpisce la psiche. Ecco quindi l'aumentare dei disturbi. Aumenta così l'uso degli antidepressivi il cui consumo negli ultimi dieci anni è aumentato di ben quattro volte (da 8,18 dosi giornaliere per mille abitanti nel 2000 a 35,72 nel 2010).

I recenti episodi di suicidio sono un brutto segnale. E' vero che l'Italia è ancora tra i paesi a minor rischio, ma nell'ultimo anno preso in considerazione dal rapporto il fenomeno è in crescita (3.733 casi).

Va poi tenuto conto del rischio di un maggior consumo di alcol e droghe che potrebbero aumentare la mortalità.

TAGLI ALLA SANITA'

Certamente la riduzione della spesa sanitaria fa peggiorare la situazione. "Le ultime manovre economiche – commenta Walter Ricciardi, direttore di Osservasalute - hanno portato al ridimensionamento dei livelli di finanziamento dell'assistenza sanitaria già dal 2012, all'introduzione di ulteriori ticket, a tagli drastici nei trasferimenti alle Regioni e alle municipalità dei fondi su disabilità, infanzia e altri aspetti che vanno a incidere sulla nostra salute".

C'è poi da tenere conto degli sprechi che certamente i tagli alla spesa non risolvono. Sono ancora molti gli interventi medici inappropriati, le liste d'attesa si allungano e le cure non migliorano.

Per quanto riguarda la spesa, il nostro sistema sanitario nel 2010 chiude con un rosso di 2.325 mld di euro. L'Italia spende meno della Germania, la Francia e la Gran Bretagna anche se comunque rimane comunque allineata alla media dei Paesi Ocse.

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti