Fumo, individuato l'inibitore per non ricadere nella dipendenza da nicotina


Smettere di fumare è importante per la salute, ma non basta. L'importante è non ricominciare. Una soluzione può arrivare da una recente ricerca che ha scoperto un inibitore in grado di aiutare a non cedere alla tentazione di riaccendere una sigaretta.

Dipendenza da nicotina

Un fumatore è come un frigorifero - diceva l'esperto di un centro antifumo - puoi staccare la spina, ma resta sempre un frigorifero. Con questo esempio descriveva quel desiderio di fumare che induceva l'ex fumatore a riprendere anche a distanza di molti mesi, se non di anni.

Lo studio del Centre for Addiction and Mental Health di Toronto si basa sul fatto che l'assunzione di nicotina attiva un'interazione tra due neuro recettori nel cervello. I ricercatori hanno così individuato un inibitore in grado di evitare questa scambio.

La sperimentazione è stata fatta sui topi da laboratorio, ma se la cosa dovesse funzionare anche sugli uomini, allora si potrebbe parlare di una soluzione definitiva del problema.

I dati, pubblicati sul Journal of Experimental Medicine, riferiscono che nei topi "ex-fumatori", cioè disabituati ad assumere la nicotina, l'inibitore ha ridotto sensibilmente il numero delle ricadute.

Una diminuzione ottenuta dopo aver esposto le cavie agli stimoli ambientali che, prima del trattamento, le induceva ad assumere una dose di nicotina.

Negli altri topi, cioè in quelli addestrati a procurasi da soli la sostanza, l'inibitore non ha prodotto nessun effetto.

Ecco quindi che secondo i ricercatori, "se l'inibitore funziona allo stesso modo anche nell'uomo, si potrà fornire un nuovo potente strumento per ridurre, nelle persone che hanno smesso di fumare, il desiderio e la voglia di ricominciare".

Secondo gli esperti, la novità della ricerca è rappresentata proprio dal diverso approccio. Finora la metodologia adottata si è sempre focalizzata sulla dipendenza dalla nicotina, in questo caso i ricercatori si sono concentrati invece sugli stimoli ambientali che stanno intorno alla sigaretta.

In altre parole, è stato preso in considerazione l'aspetto psicologico della dipendenza, che non è solo dalla nicotina ma anche da tutto il contorno ambientale, quasi 'affettivo', che accompagna l'accensione di una bionda.

Ad esempio la gestualità, l'abitudine a fumare dopo un caffè, o magari, la sigaretta che aiuta ad iniziare e a concentrarsi su una nuova attività.

Per approfondire:

Iniziare a fumare a 15 anni significa esporsi ad un rischio di morte triplicato

Fumo: verso un farmaco che elimina l'astinenza da nicotina

Donne e fumo

23 ottobre 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti