Il digiuno prolungato durante la notte riduce il rischio di recidive di tumore della mammella


Non mangiare la sera e la notte potrebbe ridurre il rischio di recidiva di cancro al seno, secondo un nuovo studio pubblicato online il 31 marzo su JAMA Oncologia.

Tumore alla mammella e digiuno notturno

In una coorte di 2400 donne con carcinoma mammario in stadio precoce, i ricercatori hanno trovato che il digiuno per meno di 13 ore per notte è stato associato con un rischio del 36% più alto per la recidiva di malattia recidiva rispetto al digiunare 13 o più ore per notte.

Un non significativo aumento del rischio del 22% di mortalità per tutte le cause è stata osservata anche tra i pazienti che hanno digiunato per periodi più brevi rispetto a quelli che sono stati a digiuno per 13 ore o più durante la notte.

"Prolungare l'intervallo di digiuno durante la notte può essere una semplice strategia non farmacologica per ridurre il rischio di una persona di recidiva del cancro al seno e anche altri tipi di tumore", ha detto il primo autore Catherine Marinac, dottoranda presso Moores Cancer Center, University of California, San Diego (UCSD ), in una dichiarazione.

In precedenti ricerche si è concentrata su cosa mangiare per la prevenzione del cancro, ma anche quando si mangia può essere interessante, perché sembra avere ripercussioni sulla salute metabolica.

Gli autori hanno anche scoperto che il digiuno per un minor numero di ore per notte è stato associato ad una significativa riduzione del sonno e a livelli più alti di emoglobina glicata (HbA1c).

Questi risultati sono rilevanti per quello che riguarda la prevenzione e il controllo del cancro, si nota, in quanto livelli elevati di HbA1c e abitudine a un sonno ridotto sono stati associati a un aumentato rischio di cancro al seno.

"A nostra conoscenza, questo è il primo documento che esamina ogni notte il digiuno e la prognosi del cancro al seno negli esseri umani", ha spiegato l'autore Ruth E. Patterson, PhD, professore del Dipartimento di Medicina di Famiglia e Sanità Pubblica, Moores Cancer Center, UCSD.

"Di conseguenza, i dati non sono abbastanza maturi per fare clinici o di raccomandazioni di sanità pubblica", ha spiegato a Medscape Medical News.
Il vantaggio è che questa abitudine alimentare di mangiare non sembra porre alcun rischio in adulti generalmente sani.

"Non sembra esserci nessun effetto collaterale, e potrebbe aiutare alcune persone con il sonno, problemi di salute metabolica, di controllo del peso, o con rischio di malattie croniche", ha detto il dottor Patterson. "Questa però è solo un'ipotesi, e non possiamo promettere esiti di salute in questa fase della ricerca."

Ridurre il rischio di ricorrenza e HbA1c

Per il loro studio, il dottor Patterson e colleghi hanno utilizzato i dati Women's Healthy Eating and Living Study, studio randomizzato condotto tra il 1 Marzo 1995 e il 3 maggio 2007. Questo studio è stato progettato per verificare se una dieta ricca di verdure, frutta e fibre e povera di grassi ha ridotto il rischio di recidiva e di mortalità per cancro al seno.

L'analisi corrente incluso 2413 partecipanti che hanno avuto il cancro al seno in stadio precoce e che non hanno avuto il diabete mellito. Le pazienti erano di età compresa da 27 a 70 anni al momento della diagnosi.

Gli esiti primari erano la recidiva di tumore della mammella e l'insorgenza di nuovi tumori al seno primari che si sono verificati durante un periodo medio di 7,3 anni di studio di follow-up nonché la morte per cancro al seno o qualsiasi causa nel corso di una media di 11,4 anni di sorveglianza.

Le pazienti hanno riferito la durata del loro sonno e campioni di sangue sono stati usati per valutare le concentrazioni di HbA1c e di proteina C-reattiva (CRP).

La durata media del digiuno serale era di 12,5 ore, ed le pazienti facevano 4,4 pasti al giorno. Circa un terzo della coorte (788 [32,7%]) ha consumato 25 kcal o più dopo le 20:00.

Un breve durata del digiuno notturno (<13 ore per notte) era significativamente associato con istruzione universitaria, un indice più basso di massa corporea (BMI), più breve durata del sonno, maggiore assunzione di kilocalorie, più pasti, e l'abitudine a mangiare dopo le 20:00.

I ricercatori hanno scoperto che digiunare per meno di 13 ore per notte è stata associata ad un aumento del rischio di recidiva di cancro al seno rispetto a digiuno di 13 o più ore per notte.

Non vi è stato però alcun effetto sulle morti, sia da cancro al seno o per tutte le cause. Il digiuno meno di 13 ore non è stato associato ad un rischio statisticamente significativo per la mortalità più elevato di cancro al seno o un aumento statisticamente significativo del rischio più elevato per tutte le cause di mortalità. Ogni aumento di 2 ore di durata digiuno serale era statisticamente significativamente associato con un 0,37 mmol / mol inferiore livello di HbA1c (β = -0.37) e più ore di sonno per notte (beta = 0.20).

Ogni spuntino ulteriore tutti i giorni è stata associata con valori significativamente più bassi di HbA1c e le concentrazioni di CRP e più basso indice di massa corporea.

Il consumo di cibo dopo 8:00 è stato associato con concentrazioni di CRP significativamente più elevati e BMI.

Avvertenze da considerare

Anche se questo studio è interessante, un esperto avverte che ci sono diversi fattori che si deve prendere in seria considerazione "prima di cambiare drasticamente il proprio stile di vita arrivando a una conclusione che questo abbasserà il rischio di recidiva."

Avvicinato da News Medscape Medical per un commento autonomo, Richard J. Bleicher, MD, FACS, leader del seno programma clinico e professore associato di oncologia chirurgica al Fox Chase Cancer Center, Philadelphia, Pennsylvania, ha sottolineato che lo studio è stato effettuato tramite richiamo.

"In altre parole, le pazienti dovevano ricordare con precisione e documentare che cosa, quando, e come mangiavano e gli stessi autori hanno notato questa problema". "Anche se lo studio non specifica, alcuni studi precedenti hanno suggerito che la valutazione di un individuo di una porzione di cibo, se non pesato o misurato, può essere inferiore al 40% di quello che realmente mangiato".

Un altro avvertimento è che lo studio ha valutato solo la dieta alimentare nel corso di un periodo di 3 settimane durante l'anno, e non si sa se assunzione di alcol o di abitudine al fumo sono stati valutati. E 'anche noto se il contenuto di grassi della loro dieta è stata uniformemente nota.

"Questi sono esempi di fattori significativi che hanno dimostrato di influenzare recidiva del cancro al seno e non sembrano essere stati presi in considerazione", ha spiegato il dottor Bleicher.

Per una qualche ragione, le donne che non erano inclini a mangiare per un periodo prolungato possono avere un minor rischio di recidiva, e ci possono essere ragioni specifiche per cui alcuni pazienti normalmente digiunato durante la notte per periodi più lunghi, mentre altri no.

"Questo potrebbe essere correlato a fattori ormonali innati o effetti collaterali in alcune donne, o gli effetti che provengono dal loro trattamento o da farmaci", ha detto il dottor Bleicher.

"Il punto è che le relazioni qui sono interessanti, ma tutto quello che possiamo dire è che, mentre c'era una correlazione tra il digiuno durante la notte e il rischio di recidiva, non possiamo dire che uno era specificamente causa dell'altro",

"D'altra parte, ciò che lo studio fa è dirci che sono necessari molti più dati prima di effettuare qualsiasi conclusioni circa il digiuno e le recidive" ha aggiunto il Dr Bleicher.

Lo studio ha ricevuto il sostegno del National Cancer Institute. Catherine Marinac e coautore sono stati sostenuti dal National Cancer Institute.

Fonte: JAMA Oncol

20 maggio 2016

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti