Antibiotici: incrementa il consumo, cresce la resistenza dei batteri

Oggi si celebra la Giornata europea degli antibiotici 2011, notizie non buone arrivano con il rapporto di sorveglianza dell'Ecdc e dell'Istituto Superiore di Sanità.

La resistenza agli antibiotici di "ultima risorsa", in Italia e in Europa, è aumentata in maniera decisamente preoccupante.

Per quanto riguarda l'Italia l'allarme interessa soprattutto i ceppi di Klebsiella pneumoniae che risiedono nella mucosa respiratoria e nell'intestino. È un batterio responsabile di infezioni piuttosto comuni alle vie respiratorie e urinarie, ma se non risponde alla terapia antibiotica può trasformarsi in un vero problema.

Gli esperti hanno spiegato che in Italia la resistenza della Klebsiella pneumoniae sta crescendo in modo preoccupante e le infezioni, di cui è causa, sempre più spesso non guariscono con i farmaci che appartengono al gruppo carbapenem.

Quest'ultimi sono definiti antibiotici di "ultima risorsa" perché sono di fatto l'ultima spiaggia per i casi resistenti e vengono somministrati in strutture ospedaliere direttamente in vena.

Nel nostro paese la resistenza della Klebsiella a questi farmaci è passata dall'1,4% del 2009 al 16% del 2010. Per quanto riguarda l'anno in corso i dati sono ancora più inquietanti perché i casi resistenti variano, a seconda dell'ospedale, dal 19% al 28%.

Gli esperti dell'ISS spiegano che l'Italia è tra i paesi europei che consumano di più questo tipo di farmaci con una crescita continua registrata dal 2002 al 2009, salvo una flessione del 5% verificatasi lo scorso anno.

Il problema non è da sottovalutare, infatti la resistenza a questi antibiotici "ultima spiaggia" lascia poco spazio di manovra con solo 1 o 2 antibiotici attivi e con il rischio di non poter disporre nemmeno di questi.

Pubblicato 20/11/2011

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5xmille

FAI UNA DONAZIONE

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio ginecologico

Richieste urgenti tel. 366/3540689 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 16,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Aiuto telefonico

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 366/3540689.

Aiuto via email

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Se sei minorenne chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 366/3540689

Dove trovare la ricetta

Tutti i servizi sono gratuiti (è possibile lasciare un contributo solo se lo si desidera, non verrà richiesto)

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo